Provincia / Caserta

Commenta Stampa

Squadra Mobile di Caserta, Operazioni antidroga

2 arresti, 2 denunce a piede libero e diversi sequestri

Squadra Mobile di Caserta, Operazioni antidroga
10/10/2013, 13:35

CASERTA - La predisposizione di quotidiani servizi antidroga da parte del Questore di Caserta al fine di fronteggiare l’ormai dilagante fenomeno dello spaccio di stupefacenti, che vede spesso coinvolti soggetti insospettabili, estranei ai circuiti criminali tradizionali, negli ultimi giorni, ha portato la Squadra Mobile di Caserta, diretta dal V.Q.A. dr. Alessandro TOCCO, all’arresto di due persone ed alla denuncia a p.l. di altre due, ed al sequestro di ingenti quantitativi si droga. In particolare:

 

  • l’08.10.2013, poco dopo le 16.30, in Marcianise (CE), veniva arrestato in flagranza di reato per spaccio di sostanza stupefacente, PATRICELLI Vincenzo, nato a Marcianise (CE) il 11.12.1966, ivi res., sottoposto alla misura dell’obbligo di presentazione alla p.g., pregiudicato anche per reati inerenti gli stupefacenti. I poliziotti, attraverso un mirato servizio di appostamento ed osservazione presso la su abitazione, lo sorprendevano nell’atto di vendere ad un giovane, minore di 17 anni, per il corrispettivo di 5 euro, una “stecchetta” di hascisc del peso di 0,54 gr., che aveva prelevato nel suo appartamento, sito al piano terreno.  PATRICELLI Vincenzo, il 6 agosto ultimo scorso, era stato già arrestato in flagranza di reato dalla Squadra Mobile in quanto, dopo avere ceduto una dose di hascisc ad un giovane acquirente, all’interno della sua abitazione, venivano sequestrati ulteriori 30 gr. di sostanza dello stesso tipo, già confezionata e pronta per lo spaccio.
  • Contemporaneamente, 08.10.2013, poco dopo l’arresto del PATRICELLI, lo stesso personale operante  effettuava un controllo di polizia nei confronti di due minori, diciassettenni, che con atteggiamento sospetto, si aggiravano nei paraggi del P. c Primavera a Marcianise (CE) a breve distanza dall’abitazione di PATRICELLI Vincenzo, trovandoli in possesso di un “panetto” di hascisc, avvolto in cellophane, del peso di oltre 102 gr.. Pertanto, i due giovanissimi venivano deferiti in stato di libertà alla Procura presso il Tribunale dei Minori di Napoli, evitando l’arresto solo per la loro giovane età ed essendo immuni da precedenti penali.
  • Poi, questa mattina, in Villa Literno (CE), a seguito di una perquisizione domiciliare, la Squadra Mobile ha arrestato in flagranza di reato, per detenzione di stupefacenti, DI FUSCO Salvatore, nato a Napoli il 06.10.1958, res. a Villa Literno (CE), muratore, con precedenti di polizia, poiché all’interno della sua abitazione venivano sequestrati 1,700 Kg. di marijuana, contenuta in un sacchetto di plastica per i rifiuti, e ulteriori 12 gr. della stessa sostanza confezionata in 8 bustine di cellophane, oltre a 120 euro in banconote da 20. Inoltre, nel solaio dello stabile erano rinvenuti arbusti già essiccati di canapa indiana dai quali erano state separate le infiorescenze della pianta dalle proprietà psicotrope. Dopo le formalità di rito, l’arrestato veniva tradotto alla Casa Circondariale di Poggioreale (NA) a disposizione dell’A.G. competente.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©