Provincia / Benevento

Commenta Stampa

Appuntamento in frantoio per degustare l'olio nuovo

Storie di Uliveti & Pascoli


Storie di Uliveti & Pascoli
15/11/2010, 15:11

BENEVENTO - Dopo l'appuntamento estivo di fine luglio, ritorna 'Storie di Uliveti & Pascoli ', manifestazione organizzata dalla Pro Loco Pontelandolfo con il contributo dell'Amministrazione Comunale, delle condotte Slow Food Tammaro-Fortore e Benevento e dell'Associazione Italiana Sommelier. L'appuntamento, programmato per domenica 21 novembre, offrirà la possibilità di conoscere l'aspetto più importante del mondo dell'olio extravergine di oliva, osservando da vicino la lavorazione della trasformazione delle olive in "oro verde".
La giornata partirà infatti con la visita al frantoio oleario Rinaldi in contrada Cerquelle. Appuntamento fissato per le ore 10.00. In frantoio si assisterà al processo estrattivo dell'olio e successivamente si avrà la possibilità di degustare l'olio extravergine nuovo, nelle tipologie fruttato leggero, medio ed intenso. Si parla, ovviamente, di olio extravergine da olive Ortice, la tipica ed interessante cultivar che domina negli uliveti della campagna di Pontelandolfo. Ed anche questa volta verrà proposto l'accompagnamento con il formaggio pecorino, altra grande tipicità del mondo contadino locale, con la possibilità di degustare insieme al classico pane e olio anche il pecorino primo sale. Il tutto senza perdere di vista l'abbinamento con il vino, con la degustazione della Falanghina Doc Sannio 2009 prodotta dall'azienda Terra di Briganti della vicina Casalduni. L'ingresso a questo primo momento della giornata è libero (c'è bisogno solo della prenotazione, contattando il recapito 338.3235047). Chi intende invece prender parte al momento successivo, vale a dire agli ‘Approfondimenti a tavola’, deve prenotarsi ai recapiti 339.3066233 - 338.5369598 (quota di partecipazione 23 euro, solo trenta posti disponibili). L'appuntamento è fissato presso il bed&breakfast Il gelso, in contrada Piana di Lanna: l'olio extravergine di Ortice sarà protagonista di una tavolata autunnale che offrirà vegetali freschi e grigliati, scarola maritata, lavanelle e ceci, salsiccia e friarielli ed ovviamente formaggio pecorino stagionato. L'abbinamento dei vini, curato dall'Ais provinciale, sarà con i calici dell'azienda guardiese Aia dei colombi, con le etichette Sannio Doc di Aglianico e Falanghina, per finire con il passito da uve falanghina Jocalis Beneventano Igt.
"Come espresso in occasione dell'appuntamento estivo di 'Storie di Uliveti&Pascoli' vogliamo che questa manifestazione - dichiara Nicola Diglio, presidente della Pro Loco - si trasformi in una serie di appuntamenti che segnino i momenti più importanti dell'anno, accompagnando anche le feste tradizionali che animano la nostra comunità. In questa occasione parliamo del momento importante della raccolta e lavorazione delle olive, ma l'olio extravergine di oliva ed i formaggi pecorini saranno sempre in prima linea anche in occasione in altri eventi, a cominciare dal tradizionale gioco della ruzzola che anima la festa invernale del Carnevale".
"L'aspetto importante da sottolineare - aggiunge Antonio Lese, coordinatore dell'evento - è che dall'estate sono state create diverse occasioni di confronto soprattutto tra gli agricoltori locali. Resta questo il primo obiettivo di 'Storia di Uliveti&Pascoli', che vuole essere una vetrina promozionale costante, per dare visibilità alle grandi qualità dell'Ortice ed alla tipicità dei nostri formaggi. Per questo continueremo ad essere al fianco dei nostri contadini, dando il nostro contributo per far conoscere prodotti unici, dalle grandi potenzialità. Uno sforzo che coinvolge anche l'Amministrazione comunale, che si è mostrata particolarmente attenta alle iniziative che stiamo mettendo in campo ".

Commenta Stampa
di Rosario Lavorgna
Riproduzione riservata ©