Provincia / Ischia

Commenta Stampa

Strade dissestate a Forio, la testimonianza di una turista


Strade dissestate a Forio, la testimonianza di una turista
28/12/2012, 09:42

Gentilissimo Direttore Gennaro Savio, Le scrivo per denunciare e confermare quanto da Lei piu' volte evidenziato nei suoi servizi. Ieri in Internet, mentre cercavo di verificare se una strada di Forio fosse comunale o provinciale per effettuare la denuncia, ho visto i suoi "reporter". Le racconto quanto mi e' accaduto il 13 settembre 2012 mentre ero in vancanza, presso una struttura situata nel Quartiere di Monterone, proprio a Forio. La mattina del 13, uscita dall'albergo indossando scarpe da tennis, scendevo a piedi con mia figlia la ripida discesa di via Pastino che porta al centro del paese. Aveva piovuto e la strada era talmente viscida che sia mia figlia che un'altra ospite sono scivolate. Io sono scivolata a terra per due volte, e alla terza il piede e' finito in una buca. Mi sono procurata la frattura di tibia, perone e malleolo. Sono stata portata al pronto soccorso di Lacco Ameno ed ho trascorso una notte in ospedale in attesa di organizzare il rientro in ambulanza nella mia città. Un viaggio di cinquecento chilometri ed una spesa di milleseicento euro. Ho subito due interventi, dieci giorni di ospedale e ad oggi non ho potuto ancora riprendere il lavoro. Continuo cicli di fisioterapia, ma ormai certamente resteranno esiti permanenti invalidanti. Un incubo…, oltre alla vacanza rovinata.
Leggo poi, per finire, nei suoi articoli che è inutile denunciare per ottenere un risarcimento! Peccato che un'isola così bella e ricca di acque termali eccezionali versi in uno stato di abbandono simile. Sin qui la lettera della signora Maura. Con le nostre telecamere, come potete vedere dalle immagini che scorrono in sovraimpressione, ci siamo recati in via Pastino è la condizione della strada continua a versare in situazione a dir poco pietosa. E’ a dir poco raccapricciante Il grado di dissesto e di pericolosità di via Pastino, una strada che porta dritto, dritto nel cuore del Quartiere di Monterone ed è frequentatissima dai turisti perché nel circondario insistono varie strutture ricettive. Siamo venuti a conoscenza dell’incidente accorso della gradita ospite della nostra Isola solo perché quest’ultima ci ha scritto, ma chissà quante persone a Forio sono state vittime negli anni delle strade gruviera le quali, nonostante le denunce, gli appelli e le richieste inutilmente avanzate all’Amministrazione guidata dal Sindaco Franco Regine continuano a rappresentare un gravissimo pericolo per l’incolumità fisica di pedoni, centauri ed automobilisti. E la cosa che rattrista di più è che le strade dell’isola d’Ischia continuino ad essere pericolosissime a causa del vergognoso menefreghismo degli amministratori comunali di tutti i colori politici nonostante i tantissimi morti che per gli incedenti stradali si sono registrati negli ultimi mesi sulla rete stradale isolana.

Commenta Stampa
di Gennaro Savio
Riproduzione riservata ©