Provincia / Caserta

Commenta Stampa

Operazione della compagnia di Piedimonte Matese

Stragi del sabato sera, controlli e sequestri dell’Arma

Controllati 90 veicoli e identificate 110 persone

.

Stragi del sabato sera, controlli e sequestri dell’Arma
16/04/2013, 09:56

PIEDIMONTE MATESE - I carabinieri della compagnia di Piedimonte Matese, nel fine settimana appena trascorso, sono entrati in azione per garantire la sicurezza stradale lungo le arterie principali che attraversano i comuni del comprensorio matesino. Attraverso diversi posti di blocco, istituiti in particolare durante le ore notturne, i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile e quelli delle varie stazioni, hanno presidiato strade e piazze dei diciannove comuni ricadenti nelle rispettive giurisdizioni, tra i quali Piedimonte Matese, Alife, Alvignano, Dragoni, Ailano, Prata Sannita, Capriati al Volturno, San Gregorio Matese, Gioia Sannitica e altri. Nel corso delle attività sono stati sottoposti a controllo 90 veicoli in transito e identificate 110 persone. Numerosi i test eseguiti sui conducenti, mediante l’apparato etilometro in dotazione per rilevare il tasso alcolemico e accertare una eventuale guida in stato di ebbrezza. Contestate inoltre 15 violazioni alle norme del codice della strada, per un importo totale di oltre 4mila euro e il conseguente decurtamento di punti sulle patenti di guida. Tra le infrazioni più frequenti risultano quelle per il mancato rispetto dei limiti di velocità e della segnaletica stradale, il mancato possesso dei documenti di guida o di circolazione, la mancata revisione del veicolo, il mancato uso delle cinture di sicurezza e l’utilizzo del telefonino cellulare durante la guida. Ritirati anche 5 tra documenti di circolazione e di guida, mentre 3 sono stati i veicoli sottoposti a sequestro perché privi di copertura assicurativa. Questo tipo di operazioni, assicurano i carabinieri, continueranno sistematicamente per prevenire il fenomeno delle stragi del sabato sera, con condotte di guida indisciplinate e pericolose, spesso causa di gravi incidenti stradali.

Commenta Stampa
di Emilio di Cioccio
Riproduzione riservata ©