Provincia / Pomigliano d'Arco

Commenta Stampa

Successo per la festa di fine anno della fondazione Pomigliano Infanzia


Successo per la festa di fine anno della fondazione Pomigliano Infanzia
23/06/2012, 13:06

Giochi e musica, clown e zucchero filato, cabaret e divertimento: ieri il Parco delle Acque si è tramutato per incanto in una sorta di «paese dei balocchi» per la festa della fondazione Pomigliano Infanzia fortemente voluta dall’assessore Raffaele Esposito (Partecipate), dal sindaco Lello Russo e dall’intera amministrazione comunale. «Il tutto, non mi stancherò mai di ripeterlo, totalmente a costo zero per le casse comunali e per la fondazione – dice l’assessore Esposito – grazie alle donazioni raccolte dal comitato spontaneo del parco». Un parco tirato a lucido grazie agli interventi mirati, nelle ore antecedenti l’evento, dalla squadra di pulizia ed igiene pubblica dell’Enam, dal servizio di verde pubblico e dalla squadra Mic (manutenzione immobili comunali). Una sinergia tra le partecipate che ha coinvolto anche l’Asm, potenziando l’illuminazione pubblica in tutta l’area. «Una sinergia – rileva Esposito – che ha portato risultati inattesi, oltre ogni previsione. Una festa dove protagonisti assoluti, com’è giusto, sono stati i bambini». La scelta del Parco delle Acque non è casuale ma sintomo della volontà di coinvolgere nelle attività di aggregazione tutta la città. «Pomigliano non è e non dovrà essere soltanto piazza Primavera o il Parco Pubblico – continua Esposito – ma Parco delle Acque, Giardini d’Infanzia, Giardino dei Miti, Paciano, Masseria Guadagni, Masseria Chiavettieri, Masseria Figliolini, Masseria Cutinelli, un unico cerchio virtuoso che annulli la distanza tra centro e periferie». Il test di ieri, intanto, è stato un successo: i bambini sono stati accolti in un vero e proprio Luna Park, invadendo il Parco delle Acque nonostante il clima torrido. Ad aprire l’evento condotto da Alessio Panico, il direttore di Pomigliano Infanzia, Pasquale De Cicco, il presidente della fondazione Saverio Campana e l’assessore Esposito. Sul palco i bambini accompagnati dalle insegnanti delle scuole della fondazione: «Italo Calvino», «Duchessa D’Aosta», «Andreina Caiazzo», poi il personale del nido «Buon Pensiero II» e del nido comunale «San Rocco». Alla festa, anche il sindaco Lello Russo e il vicesindaco Vincenzo Caprioli. Dopo i saluti, via allo spettacolo di animazione: giochi, baby dance, bolle di sapone giganti, giocoleria, clown, mascotte disney, trampoliere, gonfiabili, sfide avvincenti con il pointball e l’associazione Elisa Volley, tutto come nel paese dei balocchi. Nei campetti di calcio, tutti ad allenarsi con il mister e l’associazione sportiva Real Cesarea. Nell’area basket tutti in campo con gli istruttori della Polisportiva comunale. Inoltre,bottigliette d’acqua e succhi di frutta gratis ai bambini con pop corn e zucchero filato a volontà. Chiusura con Kiss Kiss Napoli, «I Tappi», Antonio Manganello e Luca Sepe fino a mezzanotte, quando il cielo è stato illuminato da uno spettacolo pirotecnico grazie ai suggestivi fuochi d’artificio offerti dalla ditta Terracciano. «Siamo soddisfatti dalla riuscita strepitosa dell’evento – dice l’assessore parlando anche in nome del cda di Pomigliano Infanzia e del suo presidente - reso perfetta dalla mobilitazione di tutti i residenti di Via dei Serpi e curato nei minimi dettagli, dal piano parcheggio ai servizi igienici, dagli estintori ai gruppi elettrogeni supplementari e all’impegno di protezione civile e Croce Rossa». Un evento che – l’assessore l’ha già annunciato – sarà sicuramente replicato.



Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©