Provincia / Caserta

Commenta Stampa

Caserta, il ruolo dell’associazionismo oggetto del dibattito

Sviluppo del territorio, focus di “Campania Viva”

A presiedere i lavori il consigliere regionale Consoli (Udc)

.

Sviluppo del territorio, focus di “Campania Viva”
13/10/2012, 11:26

CASERTA - “Associazionismo: la forza per lo sviluppo del territorio”. E’ il titolo che l’associazione Campania Viva ha voluto dare al primo di una lunga serie di focus, organizzati per dibattere e approfondire le problematiche che attanagliano il territorio della provincia di Caserta e, più in generale, della Regione Campania. Al tavolo dei lavori Maurizio Dello Stritto, rappresentante della sezione casertana della Uildm, Antonio Salvatore, docente di Economia Sanitaria all’Università Parthenope di Napoli e presidente dell’Associazione Italiana per la Specialistica Ambulatoriale, e Angelo Consoli, vice presidente della Commissione Attività Produttive del Consiglio Regionale nonché ispiratore e fondatore dell’associazione Campania Viva. “Mentre da un lato le istituzioni e la politica continuano a parlare il politichese, noi, dall’altro, abbiamo voluto dire: proviamoci. Proviamoci a fare rete, per fungere da pungolo e da stimolo nei confronti di chi dovrebbe dare delle risposte concrete e tangibili ai tanti problemi che attanagliano il nostro territorio”. E’ toccato allo stesso onorevole Consoli ribadire ciò che l’associazione Campania Viva intendere rappresentare, ovvero “un luogo di incontro e di confronto di opinioni e idee per coloro i quali voce non hanno e si sentono delusi dalla politica, più in generale, e dai partiti, più nello specifico”. “Un’associazione - ha proseguito il consigliere regionale - che è aperta, anzitutto, al contributo dei giovani che, di fronte alle difficoltà di oggi, sognano un futuro migliore. E noi vogliamo sognare insieme a loro e contribuire a costruire qualcosa di positivo per il nostro territorio. La politica sta commettendo un grave errore, ovvero ha smarrito la capacità di ascoltare la gente e di guidare i processi. E noi, senza contrapporci e senza sostituirci alla politica, vogliamo essere un organismo, costituito da uomini e donne liberi, che aggrega e che propone progetti, ad esempio, per un’economia solidale, per la sicurezza sociale, per un ambiente a misura d’uomo e per una sanità efficiente e senza sprechi”. Un vero e proprio fiume in piena l’onorevole Consoli, che ha presieduto i lavori del focus, ospitato in un albergo di Caserta. Un focus nel corso del quale l’accento è stato posto sul ruolo dell’associazionismo in provincia di Caserta e sul rilancio di quest’ultima, grazie alle tante energie positive che in essa quotidianamente vi operano, partendo proprio dagli esempi dell’Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare, animata principalmente da diversamente abili, e dall’Aisa che rappresenta l’altra faccia della sanità pubblica, ovvero il comparto della sanità accreditata.

Commenta Stampa
di Emilio di Cioccio
Riproduzione riservata ©