Provincia / Caserta

Commenta Stampa

Dovrà scontare un anno in una casa di lavoro di Vasto

Tenta estorsioni mentre è in libertà vigilata, in manette

Fermato dagli agenti del commissariato di Maddaloni

.

Tenta estorsioni mentre è in libertà vigilata, in manette
09/10/2013, 11:38

MADDALONI - Dovrà scontare la misura di sicurezza detentiva in una casa di lavoro, per la durata di un anno, così come disposto dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Santa Maria Capua Vetere. Stiamo parlando di Agostino Frattasio, 43enne, pluripregiudicato in libertà vigilata, che, nei giorni scorsi, è stato denunciato per due tentativi di estorsione nonché per resistenza e false dichiarazioni a pubblico ufficiale. L’aggravamento della misura è scaturito a seguito delle segnalazioni fatte dagli agenti del commissariato di Polizia di Maddaloni, diretto dalla dottoressa Catalano, intervenuti per bloccare gli intenti criminosi di Frattasio. Altra segnalazione a carico del pluripregiudicato veniva redatta dal personale della Squadra Mobile della Questura allorquando veniva fermato a Caserta e sottoposto a controllo; essendo in libertà vigilata, in assenza di autorizzazione del magistrato di turno, Frattasio aveva l’obbligo di permanere a Maddaloni. Frattasio risulta essere persona pluripregiudicata, di pessima condotta, gravante di pregiudizi penali per reati contro il patrimonio, la persona, uso e spaccio di sostanze stupefacenti. Lo stesso, a seguito della dichiarazione di delinquenza abituale da parte dell’ufficio di sorveglianza di Santa Maria Capua Vetere, era stato sottoposto, proprio dall’ufficio investigativo del commissariato di Maddaloni, alla misura di sicurezza della libertà vigilata il 12 ottobre del 2010; nel pomeriggio dell’8 ottobre 2013, dopo essere stato rintracciato dagli investigatori di Maddaloni, è stato condotto presso il carcere di Santa Maria Capua Vetere, per la successiva traduzione presso una casa di lavoro di Vasto.  

Commenta Stampa
di Emilio di Cioccio
Riproduzione riservata ©