Provincia / Castellammare di Stabia

Commenta Stampa

Debiti con la Fontel per 150mila euro

Terme di Stabia in rosso, staccata energia elettrica


Terme di Stabia in rosso, staccata energia elettrica
13/01/2011, 12:01

CASTELLAMMARE DI STABIA - Da ieri mattina le Terme di Stabia sono al buio. Non si tratta di un problema elettrico ma di un vero e proprio taglio alla fornitura di energia elettrica. I tecnici della Fontel, la società che fornisce energia allo stabilimento del Solaro, hanno difatti da ieri pomeriggio staccano la fornitura a causa delle tante bollette arretrate e mai pagate.  E fa nulla se il cliente in questione sono le Terme di Stabia, dinanzi ad una mora la fornitura si stacca.  La questione ha fatto balzare dalle proprie poltrone il presidente Lino Dello Ioio ed il direttore generale, Francesco Paolo Ventriglia. Dopo un accordo immediato con la Fontel, che ha concesso una proroga, la situazione è fortunatamente tornata alla normalità del caso, così come le macchine hanno ripreso a funzionare. Ma i debiti, quelli restano. Il mancato pagamento ammonterebbe a poco più di 150mila euro, calcolato su fatture risalenti addirittura all’anno 2009. Molto del debito è quindi riguardante i mancati pagamenti della vecchia amministrazione delle Terme stabiesi. Il presidente Dello Ioio, invece, in carica dallo scorso mese di ottobre, giustifica i mancati pagamenti sotto la sua gestione con altrettante mancanze economiche causate dall’Asl, che dovrebbe, a detta di Dello Ioio, circa 4 milioni di euro alle Terme di Stabia. Giro di soldi che blocca tutto: bollette, debiti arretrati e perfino quattro mensilità da consegnare ancora ai dipendenti. Insomma, tempi duri per le Terme che, ritrovano la luce elettrica, ma di certo non vedono la luce in fondo al tunnel.
 

Commenta Stampa
di Salvatore Formisano
Riproduzione riservata ©