Provincia / Area Flegrea

Commenta Stampa

Elezioni in vista, si scende in campo

TERZO POLO: POZZUOLI BANCO DI PROVA


TERZO POLO: POZZUOLI BANCO DI PROVA
04/12/2010, 20:12

POZZUOLI - Da alcuni mesi in città si susseguono gli appuntamenti tra quattro sigle partitiche, Fli, Api, Udc e Mpa, per decidere la linea da seguire, e trovare l'intesa, sull'onda nazionale, per programmare un piano di sviluppo per la città. Trovare forze sinergiche e intenti comuni. "Dopo un’attenta analisi della situazione di grave crisi sociale ed economica in cui versa la città di Pozzuoli- si legge in una nota- preso atto del fallimento delle ultime esperienze amministrative (ndr un governo di cdx sfiduciato a maggio 2006, con a capo l'ex sindaco Pasquale Giacobbe), contraddistinte dal prevalere di logiche di contrapposizione di parte- continua la nota- i quattro partiti UDC FLI API MPA, in sintonia con quelle che sono le indicazioni nazionali, intendono promuovere un cambio di rotta in vista delle prossime elezioni amministrative, ponendo al centro del dibattito politico le reali esigenze della città di Pozzuoli." Dunque il terzo polo c'è, esiste, e sarà un contenitore di idee e programmi, così come anticipano, con un obiettivo unico: ritornare a parlare di politica.
"UDC FLI API MPA hanno pertanto sancito un accordo politico che intende svilupparsi sulla base di alcune linee programmatiche generali tese a contribuire al rilancio e allo sviluppo della città di Pozzuoli- conclude la nota- restando aperti al confronto e al contributo di tutte le forze responsabili , sociali e politiche presenti sul territorio" E poi le firme: per Udc c'è il Commissario Cittadino Dott. Domenico Solimeo,  per FLI Antonio Scotto Di Vettimo, per APi l'avv. Salvatore(Michele) Di Bonito, per Mpa Ciro De Pasquale. 
Un banco di prova importante, che potrebbe diventare determinante per le prossime elezioni comunali, anche in seguito al risultato del 14 dicembre, in seguito alla fiducia accordata o meno al Governo nazionale. Un polo che non ha nessun intenzione di essere un semplice ago della bilancia, ma una realtà totalmente diversa, capace di ascoltare a 360° tutti gli schieramenti, ma deciso ad andare avanti con una propria linea, che sia solo squisitamente POLITICA. 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©