Provincia / Napoli

Commenta Stampa

Dimostrazione di forza dal mondo imprenditoriale partenopeo

Tirrenia: Cesaro, faremo di tutto per appoggiare la cordata dei tre armatori napoletani


Tirrenia: Cesaro, faremo di tutto per appoggiare la cordata dei tre armatori napoletani
09/11/2010, 14:11

“Ho chiesto all’assessore Di Stefano di sostenere, come Provincia di Napoli, in tutte le sedi competenti, la cordata degli armatori napoletani creata per rilevare la storica compagnia di navigazione Tirrenia”.
Lo ha affermato il Presidente della Provincia di Napoli, Luigi Cesaro, alla luce delle ultime notizie di stampa che riportano della nascita della Compagnia Italiana di Navigazione nata ad hoc per rilevare la società in liquidazione.
“Aponte, Grimaldi ed Onorato sono tre stelle del firmamento armatoriale internazionale – ha aggiunto Cesaro – che insieme potrebbero creare a Napoli il polo di un servizio traghetti tra i più forti del Mediterraneo. La forza dirompente di questa operazione sta proprio nella capacità e nella lungimiranza di questi tre napoletani che possono, con la loro azione comune, sbaragliare il campo dei pretendenti alla guida della storica società di Rione Sirignano. Una dimostrazione di forza del mondo imprenditoriale partenopeo in un settore trainante, quale quello marittimo, per l’economia del territorio provinciale”.
“E’ questa un’opportunità che non possiamo assolutamente perdere – ha proseguito Cesaro – visto la volontà già espressa dall’armatore Grimaldi, a nome del gruppo, di mantenere nella nostra città la direzione della Tirrenia”.
“Ecco perché ritengo, che le istituzioni locali, tra cui la Provincia di Napoli, debbano usare tutta la propria determinazione nell’appoggiare questa soluzione che per competenze, forza economica e progettualità risulta di gran lunga essere la migliore delle soluzioni possibili. Anche per i marittimi della vecchia società in liquidazione – ha concluso il Presidente della Provincia di Napoli - interessati ovviamente a che la società sia ceduta ad un gruppo dinamico e competitivo quale quello rappresentato dalla neonata Compagnia Italiana di Navigazione”.

Commenta Stampa
di redazione
Riproduzione riservata ©