Provincia / Avellino

Commenta Stampa

Torna Lauro InVita con l’ouverture sabato 26 maggio presso il Castello Lancellotti


Torna Lauro InVita con l’ouverture sabato 26 maggio presso il Castello Lancellotti
21/05/2012, 11:05

Si svolgerà sabato 26 maggio il concerto di apertura della nuova stagione di “Lauro InVita” 2012, il cartellone delle manifestazioni estive di Lauro (Av), in collaborazione quest’anno con le associazioni culturali della zona e con numerosi volontari. L’overture dell’intero programma che prenderà il via sabato prossimo per concludersi alla fine dell’estate si terrà il 26 maggio presso il Castello Lancellotti di Lauro (Av) alle ore 21,00 con l’esibizione Nixos Xanthoulis, uno dei più importanti musicisti greci, con un concerto dal titolo:
“Nixos Xanthoulis, un compositore greco tra passato e futuro”. La performance artistica sarà arricchita dall’esibizione del quintetto della Camerata Strumentale dell’Università di Salerno, composto da Vincenzo Meriani al violino, Giuseppe Carrus al violino, Michela Coppola alla viola, Matteo Parisi al violoncello, Gianluigi Pennino al contrabasso. L’introduzione della manifestazione sarà affidata ad Angelo Meriani (Università degli Studi di Salerno). La manifestazione si svolgerà all’interno della rassegna “Un viaggio oltre le note” e vede l’arrivo presso i siti d’arte del comune di Lauro di numerosi turisti, che hanno già prenotato.

Tra conferme e novità, pertanto, l’estate lauretana ritorna a pulsare cultura, dunque. Ritorna a colorarsi di eventi, a riempirsi di suoni, di parole, di visioni. Anche quest’anno l’obiettivo primario delle manifestazioni è cercare di stimolare e coordinare chi volesse aggiungere valore all’estate lauretana.
Torna dunque “Lauro InVita” dopo il successo dello scorso anno e dopo l’
affermazione avuta nel periodo natalizio. Tornano anche i più importanti appuntamenti di questo cartellone ricco ed organico e presentato nei tempi
giusti: dal concerto all’alba, alla notte blu, previsti anche degli spettacoli all’interno del Castello Lancellotti.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©