Provincia / Napoli

Commenta Stampa

Torneo nel nome di Don Diana: evento nella Curia Vescovile


Torneo nel nome di Don Diana: evento nella Curia Vescovile
22/10/2013, 10:59

La sala gremita della Curia Vescovile di Aversa ha ospitato la presentazione del ‘Torneo Don Peppe Diana – giochiamo insieme per la pace’. Il giornalista Rai Massimo Calenda ha moderato la conferenza stampa, dando per primo la parola a Giovanni Spezzaferri, presidente della S.F. Aversa Normanna. La società granata ha promosso ed organizzato il torneo, insieme  alla  Fondazione Mario Diana Onlus, il Comitato Don Peppe Diana, Libera Associazioni, nomi e numeri contro le mafie,la Diocesi di Aversa, l’Ufficio Scolastico Provinciale di Caserta, Sportmeet Campania ela S.G.D. Real Normanna.
Spezzaferri, nel portare il suo saluto, si è detto “felice del successo avuto dall’evento”. “Tra i tanti motivi che ci inducono a fare calcio – ha inoltre affermato il massimo dirigente normanno – c’è quello di dimostrare che la nostra terra non è solo terra bruciata dai fuochi, ma esprime anche persone capaci di portare avanti un discorso di legalità e di valori condivisi”. Filippo Mincione, responsabile marketing dell’Aversa Normanna, ha poi spiegato gli obiettivi del progetto. “Parteciperanno al torneo di calcio a cinque squadre provenienti dalle Scuole Medie e Istituti Superiori presenti nei 19 comuni dell’Agro Aversano, e si svolgerà sui campi in sintetico da calcetto dello stadio ‘Bisceglia’ di Aversa.  Saranno premiati i vincitori della competizione con il Trofeo Don Peppe Diana. Tra  gli altri premi assegnati anche quello per il Fair Play, alla squadra che si sarà comportata più correttamente durante la competizione”. 
Claudio Parisi, di Sportmeet Campania, ha illustrato le regole extra del torneo, “regole che i ragazzi devono rispettare ancor di più di quelle tradizionali del calcetto, perché attingono ai valori della vita”.
Valerio Taglione (Comitato Don Diana) e Gianni Solino (Libera) hanno puntato l’attenzione sulla figura di don Peppe, sottolineando come “la manifestazione sia rivolta ai giovani che forse non lo conoscono ed è sembrato giusto veicolare il suo messaggio attraverso uno sport popolare come il calcio”. Antonio Diana, presidente della Fondazione Mario Diana, ha ricordato com’è nata l’idea di organizzare un torneo di calcetto rivolto alle scuole. “E’ stato durante la visita alla mia azienda dell’Aversa Normanna che ho espresso la volontà al presidente Spezzaferri di creare un evento che coinvolga i giovani del territorio nel nome della legalità e dei valori sani”.
Dopo l’intervento di Maria Grazia Guarino, dell’Ufficio Scolastico Regionale, che ha affermato come “molte scuole hanno già dato la loro adesione alla manifestazione”, è stata la volta dei saluti di Vicenzo Pastore, presidente della Figc Campania, e Francesco Ghirelli, direttore generale della Lega Pro, che ha patrocinato l’evento.
Per Pastore il torneo “è una straordinaria iniziativa, un esempio positivo, che ha un maggior valore perché proviene dalla terra di don Peppe Diana”. Ghirelli ha rimarcato la volontà della Lega Pro di “essere vicina alle società come l’Aversa Normanna che rivolgono il loro sguardo al sociale ed al miglioramento del proprio territorio”. Infine l’intervento del vescovo di Aversa. Mons. Angelo Spinillo ha concluso parlando dello “sport vissuto nel rispetto degli altri che porta a sperare in un futuro migliore” e di Don Diana come “testimone di rinnovamento e rinascita del territorio”.
Il Torneo Don Peppe Diana partirà ai primi di novembre e si concluderà nella settimana del 19 marzo2014, in concomitanza col ventesimo anniversario dell’uccisione del parroco di Casal di Principe.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©