Provincia / Torre del Greco

Commenta Stampa

Pdl e Pd non sciolgono le riserve

Torre del Greco, ancora dubbi sui candidati sindaco


.

Torre del Greco, ancora dubbi sui candidati sindaco
20/01/2012, 11:01

A dieci giorni dalla consegna delle liste elettorali, i nomi dei papabili candidati alla poltrona di sindaco di Torre del Greco restano ancora un tabù. Né il centrodestra, né il centrosinistra hanno fino ad ora sciolto le riserve. Nel Pdl, il primo cittadino in carica, Ciro Borriello, ha ammesso spontaneamente la sua voglia di non provare a prolungare il mandato. Sul suo conto resta però l’appoggio di molti membri interni al partito. Per ora, l’idea inattesa è quella di un possibile ricorso alle primarie per stabilire la candidatura. Una novità assoluta per il centrodestra. Contrariamente al Partito Democratico, che starebbe cercando il candidato sindaco in casa, senza ricorrere al parere del popolo. I nomi sono quelli di Luigi Mennella e Loredana Raia, ma peserà molto il nome del prefetto Gioacchino Ferrer, proposto dall’Italia dei Valori e che già avrebbe dato la sua disponibilità. Ancora più ingarbugliata, infine, appare la posizione dell’UDC. Si dovrebbe formare il Terzo Polo anche a Torre del Greco, con un candidato ad hoc, ma molti pezzi del centro sembrano dirottarsi verso le estremità. La prossima settimana svelerà una prima parte del futuro corallino.

Commenta Stampa
di Salvatore Formisano
Riproduzione riservata ©