Provincia / Torre del Greco

Commenta Stampa

Nuova bufera sulla maggioranza in consiglio comunale

Torre del Greco, consigliere condannato per precedenti penali


Torre del Greco, consigliere condannato per precedenti penali
30/11/2010, 10:11

TORRE DEL GRECO - Ennesimo scandalo politico a Torre del Greco. Ennesimo terremoto per le sale di Palazzo Baronale. Ancora calda la vicenda che ha portato all’arresto di vigili e politici, per un giro di mazzette, che un nuovo polverone sovrasta il comune corallino. Ad essere coinvolto è un altro consigliere comunale del Popolo delle Liberta, partito del sindaco Ciro Borriello. Si tratta di Michele Germano, 55 anni, il primo dei non eletti di Forza Italia con 301 preferenze, ma entrato a Palazzo Baronale pochi mesi fa dopo la prematura scomparsa del consigliere Vincenzo Figliolino. Germano, precedentemente alla carica di consigliere, era un dipendente comunale, impiegato nel settore Nettezza Urbana. Già al suo ingresso in aula consiliare, c’erano state delle verifiche effettuate dai funzionari della prefettura incaricati di controllare i casellari giudiziari degli aspiranti consiglieri comunali a Torre del Greco. L’ex dipendente di Palazzo baronale era stato indicato, come “ineleggibile ai sensi dell’articolo 58 del testo unico”. Una notizia che aveva fatto scatenare l’ira dell’opposizione lo scorso mese di settembre. All’atto pratico, Michele Germano aveva dichiarato di non avere mai riportando condanne penali, omettendo un vecchio patteggiamento per una corruzione risalente al 1994.  Successivamente rinviato a processo per falso davanti al giudice monocratico del tribunale di Torre del Greco, l’attuale membro della maggioranza era entrato in consiglio grazie ad una disposizione della Prefettura che aveva giudicato “archiviata” la sua pena ed “eleggibile” lo stesso Germano in quanto non colpevole di altri reati negli ultimi cinque anni. Oggi, quella stessa poltrona consegnata nelle sua mani, gli viene sottratta, proprio per aver mentito sui suoi precedenti penali. Un nuovo vuoto si crea in aula consiliare, ed è l’ennesimo tassello della maggioranza torrese che viene a cedere.

Commenta Stampa
di Salvatore Formisano
Riproduzione riservata ©