Provincia / Torre del Greco

Commenta Stampa

Il sindaco e la GORI smentiscono la notizia

Torre del Greco, nessun allarme arsenico nelle acque


Torre del Greco, nessun allarme arsenico nelle acque
07/12/2010, 12:12

TORRE DEL GRECO - Il sindaco di Torre del Greco, Ciro Borriello, scaccia tutti i dubbi sulla possibile presenza di arsenico nelle acque potabili della città. Dopo l’allarme scattato nel comune corallino qualche giorno fa, oggi il primo cittadino torrese, in un comunicato, ha chiarito le cose:  “In merito agli ingiustificati allarmismi relativi alla presenza di arsenico nelle acque potabili a Torre del Greco, - ha spiegato Borriello - ritengo doveroso tranquillizzare la pubblica collettività amministrata. A tutt’oggi i parametri sono assolutamente nel rispetto della normativa vigente. Inoltre, preciso che le competenze sono dell’ASL-NA3Sud e del soggetto gestore GORI. I valori, tra l’altro, sono costantemente monitorati e riscontrabili sul sito web della GORI”. La stessa GORI, società incaricata del controllo delle acque potabili in molti comuni dell’area vesuviana, che allo stesso modo si è affrettata a pubblicare la propria smentita:   “Nessun problema arsenico nelle acque distribuite a Torre del Greco e negli altri Comuni vesuviani. – confermano dalla GORI - Nonostante le dettagliate informazioni da noi fornite nella conferenza stampa di venerdì 26 novembre, continuano ad essere pubblicate notizie allarmanti totalmente fuori luogo sulla qualità dell’acqua distribuita nei Comuni dell’area vesuviana, con tanto di dichiarazioni di esperti e suggerimenti per la popolazione che viene indotta, erroneamente, all’utilizzo di acqua in bottiglia”. La società, intanto, ha immediatamente denunciato la problematica al Prefetto di Napoli, chiedendo un immediato intervento al fine di ripristinare una corretta informazione ai cittadini e prevenire ulteriori procurati allarmi.
Per una maggiore trasparenza, intanto, la GORI ha dedicato al tema della qualità dell’acqua una specifica sezione sul proprio sito web . Chi volesse maggiori chiarimenti può dunque consultarla e informarsi sui dati qualitativi rilevati sul territorio.

Commenta Stampa
di Salvatore Formisano
Riproduzione riservata ©