Provincia / Castellammare di Stabia

Commenta Stampa

In due riescono a salvarsi, aperta inchiesta

Tragedia a Castellammare: esplode yacht, un morto

La Guardia Costiera indaga per chiarire la dinamica

Tragedia a Castellammare: esplode yacht, un morto
01/08/2011, 16:08

CASTELLAMMARE DI STABIA (NAPOLI) - Tragedia nel Golfo di Napoli, località Castellammare di Stabia: una forte esplosione a bordo di una imbarcazione di 13 metri a un miglio dalla costa, ha provocato un morto. Due i superstiti che sono riusciti a salvarsi dalla violenta deflagrazione. L'esplosione si è verificata alle 13,20: a bordo dell'imbarcazione sulla quale c'erano le tre persone. La vittima sarebbe una straniera, gli altri due invece di origine napoletana. Gli inquirenti stanno cercando di stabilire l'indentità della donna.

LA DINAMICA - Le due persone che sono riuscite a mettersi in salvo si sono allontanate con un piccolo tender e dando l'allarme alla Guardia Costiera che è tuttora impegnata a spegnere l'incendio, visibile dalla costa per le fiamme alte che si sono sviluppate sul natante.
Il sottotenente di vascello Ernesto Pescatore sta coordinando le operazioni che per il momento risultano difficili, mentre si attende di conoscere con più precisione dai due superstiti, un uomo e una donna, la dinamica dei fatti.
L'incidente si è verificato all'altezza del Banco di Santa Croce, di fronte alla costa della località Pozzano.

AGGIORNAMENTO ORE 17:06 -
 Secondo quanto si e' appreso l'imbarcazione all'improvviso e' andata a fuoco: i tre occupanti stavano cercando di mettersi in salvo, il tender era gia' stato abbassato in acqua, si aspettava soltanto che anche il proprietario prendesse posto sul natante ma invece e' rimasto intrappolato nella cabina. C'e' stata l'esplosione e per l'uomo non c'e' stato nulla da fare. La Guardia costiera di Castellammare di Stabia ha aperto un'inchiesta per fare chiarezza sulla vicenda. L'imbarcazione verra' trascinata da un rimorchiatore all'interno del porto di Castellammare dove poi verra' esaminata per fare chiarezza sulle cause che hanno provocato l'incendio.
 

Commenta Stampa
di Davide Gambardella
Riproduzione riservata ©