Provincia / Napoli

Commenta Stampa

Trasporti, Cesaro: ”nel nolano aumenta competitività zone interne. Auspicabile fusione società trasporto locali”


Trasporti, Cesaro: ”nel nolano aumenta competitività zone interne. Auspicabile fusione società trasporto locali”
06/07/2012, 11:07

Il presidente della Provincia di Napoli, Luigi Cesaro, è intervenuto stamane a Nola alla presentazione del progetto di raddoppio della tratta Scisciano – Saviano – Feudo – Nola della linea Circumvesuviana Napoli – Nola – Baiano che prevede l’interramento della linea ferroviaria per un tratto di oltre 5 chilometri.

“Sul fronte dei trasporti nell’area metropolitana di Napoli – ha detto Cesaro - si sta giocando una partita fondamentale per lo sviluppo e la mobilità. Il raddoppio di questa tratta della Circumvesuviana è sicuramente uno di quei progetti che, migliorando la mobilità sul territorio, contribuisce alla riduzione del gap tra il Mezzogiorno ed il resto del Paese. Solo puntando sul miglioramento delle infrastrutture infatti si potrà aumentare la competitività delle zone interne, migliorandone le ricadute sul sistema metropolitano”.

Il presidente Cesaro si è anche soffermato sulle misure da adottare nel settore dei trasporti locali, anche a seguito del taglio delle risorse conseguente alla spending review adottata da Governo centrale.

“Sia per far fronte a deficienze di carattere strutturale – ha aggiunto Cesaro - quanto per parare i colpi conseguente alla massiccia contrazione dei fondi disponibili, credo sia giunto il momento di puntare ad una fusione delle società di settore del territorio in un’unica holding in grado di gestire al meglio le risorse e pianificare con raziocinio una politica dei trasporti organica che vede coinvolte insieme Regione, Provincia e Comune di Napoli”.

“Il progetto che vede EAV, CTP e ANM fuse insieme punta a conciliare esigenze di cassa e modelli di sviluppo, specie in un’area complessa, altamente urbanizzata e dalla densità abitativa elevatissima, che deve necessariamente fare un salto di qualità nella politica dei servizi se si vuole assicurare una mobilità sicura ed efficiente e contestualmente – ha concluso Cesaro - puntare al rilancio ed allo sviluppo”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©