Provincia / Salerno

Commenta Stampa

Truffe assicurative ad Angri

La Confesercenti apre uno sportello per tutelare i truffati

Truffe assicurative ad Angri
12/07/2013, 13:33

SALERNO - Uno sportello per tutelare commercianti, imprenditori e cittadini di Angri dalle truffe assicurative.

E' l'iniziativa lanciata dalla Confesercenti Angri, dopo una truffa colossale che ha coinvolto centinaia di angresi, vittime dell'appropriazione da parte di un noto agente assicurativo con sede al centro, che da una decina di giorni ha chiuso i battenti ed ha fatto perdere le tracce di sé con le quote di polizze assicurative, vita, antincendio e fondi vari per svariate decine di migliaia di euro. Un episodio che ha scosso la collettività, spingendo tanti angresi a sporgere denuncia presso la locale stazione dei carabinieri, con in mano solo le fotocopie delle proprie polizze, in quanto gli originali non sono mai stati consegnati agli assicurati.

"Tra i truffati c'è il sottoscritto con la propria polizza assicurativa -rivela il presidente della Confesercenti Angri, Aldo Severino-  e numerosi commercianti ed imprenditori locali, che si sono rivolti alla nostra associazione per chiedere tutela e conforto. Da qui è nata l'idea di intentare una serie di azioni legali contro quest'agente assicurativo ed eventuali altri soggetti coinvolti nella vicenda, mediante un apposito sportello antitruffa che è partito presso la nostra sede di via Zurlo, al civico 23, dove l'avvocato Antonio Alfano sta raccogliendo le istanze di tutti per chiedere un intervento deciso dei carabinieri e della Procura della Repubblica, con il sostegno e il supporto dell'Amministrazione comunale nella persona del sindaco Pasquale Mauri e della locale caserma dei carabinieri agli ordini del comandante Egidio Valcaccia".

Un'iniziativa che sarà sicuramente molto apprezzata dai truffati, "che troveranno consulenza presso di noi, per costituire un unico soggetto in grado di far valere i nostri diritti".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©