Provincia / Caserta

Commenta Stampa

Appuntamento domani sera al Teatro Garibaldi

Un Gran Galà per salvare la Reggia di Carditello

Diversi gli artisti mobilitati per raccogliere fondi

.

Un Gran Galà per salvare la Reggia di Carditello
27/11/2012, 10:02

SAN TAMMARO - Non cala l'interesse delle associazioni per la Reggia di Carditello. E' una vera e propria corsa contro il tempo, a breve ci sarà la quarta asta giudiziaria ed è per questo che le associazioni aderenti ad Agenda 21 si stanno muovendo su più fronti per scongiurare quella che, in realtà, sarebbe una colossale sconfitta. Il 1 ed il 2 dicembre, ancora una volta, il Real Sito di San Tammaro aprirà i battenti al pubblico e per fare in modo che ciò avvenga, domani sera, con inizio alle 19,30, è stato organizzato un Gran Galà; l'appuntamento è al Teatro Garibaldi, in quel di Santa Maria Capua Vetere. In programma testimonianze e performance di vari artisti: Angelo Callipo, Luca Rossi, Roberto Solofria, Rino Della Corte, Pastellessa Sound Group, Jury Monaco e la soprano Danila Di Pipppo. La serata è patrocinata da Agenda 21 per Carditello e la raccolta di fondi promossa è finalizzata al sostenimento delle spese di manutenzione ordinaria ed a piccoli interventi sul sito che permetteranno, in questo modo, la riapertura gratuita al pubblico. Fino ad oggi l'intervento dei volontari delle associazioni afferenti ad Agenda 21 ha permesso, nelle due precedenti aperture straordinarie concesse dal giudice custode del sito, di far visitare il sito gratuitamente ad oltre quattromila persone, comprese intere scolaresche, scout, turisti anche stranieri. Il Gran Galà pro Carditello ha, inoltre, lo scopo di continuare la raccolta voti per il censimento Fai per "I luoghi del cuore" che termina il 30 novembre e che oggi vede il Real Sito al primo posto della classifica su oltre novemila siti. Domenica prossima, invece, con inizio alle ore 11, verrà tra l'altro presentato il libro ed il video de "I giorni della Canapa", di Salvatore di Vilio e Fiorenzo Marino, ed a seguirà sarà la volta di una tavola rotonda per discutere di un progetto di "rivalutazione della canapa nell'intera filiera: dalla coltivazione al prodotto finito". Tra gli invitati anche diversi buyer internazionali.

Commenta Stampa
di Emilio di Cioccio
Riproduzione riservata ©