Provincia / Napoli

Commenta Stampa

Un’Altra Galassia-Napoli Sotterranea

La terza edizione a Napoli

Un’Altra Galassia-Napoli Sotterranea
24/06/2013, 09:44


NAPOLI - “Un’Altra Galassia-Napoli Sotterranea” è nata nel 2011 dalla volontà di un collettivo di scrittori e giornalisti napoletani, supportati da Enzo Albertini, presidente dell’Associazione Culturale Napoli Sotterranea Onlus, di dare alla città una festa del libro.

Una festa per i lettori e per gli scrittori che nelle scorse edizioni ha ospitato Raffaele La Capria, Giuseppe Montesano, Letizia Muratori, Ascanio Celestini, Ricardo Menendez Salmon, Valerio Magrelli, Mauro Covacich, Andrea Bajani, Laurent Mauvignier, Michele Mari, Walter Siti, Giorgio Fontana, Patrizia Cavalli, Edoardo Albinati e Domenico Starnone.

La terza edizione di “Un’Altra Galassia-Napoli Sotterranea”, 29 e 30 giugno 2013, si svilupperà, come di consueto, nel centro di Napoli, lungo il Decumano Maggiore: gli incontri, i reading e la seduta spiritica si snoderanno, infatti, tra alcuni dei posti più suggestivi della città, tra cui il Chiostro della Chiesa di San Paolo Maggiore, il suo Refettorio, Piazza San Gaetano, Napoli Sotterranea.

Il 29 e il 30 giugno, la città vivrà un fine settimana dedicato ai lettori, ai libri, agli scrittori editi da diverse case editrici.

La caratteristica di “Un’Altra Galassia” è la totale gratuità a tutti gli eventi, dagli incontri con gli autori, ai reading, alla seduta spiritica, occasione affidata ad uno dei maggiori conoscitori dell’opera di un autore classico che ne rievocherà l’opera nella straordinario sottosuolo di Napoli Sotterranea.

Ci sarà inoltre il gazebo centrale, allestito in Piazza San Gaetano, a cura della Libreria Feltrinelli e i book corner dei singoli eventi a cura della libreria Ubik.

Il collettivo di Un’Altra Galassia è: Arianna Albertini, Walter Medolla, Rossella Milone, Valeria Parrella, Pier Luigi Razzano e Piero Sorrentino.

Con il presidente di Napoli Sotterranea Enzo Albertini come finanziatore unico.

Patrocinio morale del Comune di Napoli.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©