Provincia / Caserta

Commenta Stampa

Deposte due corone d’alloro sulle note della Fanfara

Unità d’Italia, cerimonia al Monumento ai Caduti

Presenti i gonfaloni di Provincia e Comune ed i labari

.

Unità d’Italia, cerimonia al Monumento ai Caduti
17/03/2014, 15:19

CASERTA - Cerimonia celebrativa anche a Caserta, come nel resto d’Italia, per la “Giornata dell’Unità Nazionale, della Costituzione, dell’Inno e della Bandiera”. Appuntamento, questa mattina, al Monumento ai Caduti di Piazza IV Novembre; presenti le massime autorità civili e militari ed i rappresentanti delle istituzioni locali (su tutti il presidente della Provincia, Domenico Zinzi, ed il sindaco, Pio Del Gaudio); schierati i gonfaloni della Provincia e del Comune di Caserta ed i labari delle Associazioni Combattentistiche e d’Arma. Una cerimonia sobria, che nel giro di quindici minuti si è esaurita: alle 10 lo schieramento del picchetto d’onore; alle 10,02 l’arrivo delle Autorità e gli onori al delegato del prefetto dei Caserta; alle 10,05 l’Alzabandiera e l’esecuzione dell’Inno Nazionale da parte della Fanfara della Brigata Bersaglieri “Garibaldi”; alle 10.10 la deposizione congiunta di due corone da parte del vice prefetto, del sindaco, del Presidente della Provincia e del Comandante della Brigata Bersaglieri “Garibaldi”; alle 10.15 gli onori finali al vice prefetto di Caserta. Il 17 marzo è una data dal forte valore simbolico per l’Italia e rappresenta il punto di arrivo nel percorso dell’unificazione nazionale e, al tempo stesso, il punto di partenza del cammino verso il completamento dell’unificazione del Paese. Una solennità civile che non prevede, però, riduzioni degli orari negli uffici pubblici e nelle scuole. Una ricorrenza che ha l’obiettivo di ricordare e promuovere i valori di cittadinanza e riaffermare e consolidare l’identità nazionale attraverso la memoria civica.

Commenta Stampa
di Emilio di Cioccio
Riproduzione riservata ©