Provincia / Area Flegrea

Commenta Stampa

Verdi: "Alla Cumana, dopo lo sciopero nazionale continuano i disservizi"


Verdi: 'Alla Cumana, dopo lo sciopero nazionale continuano i disservizi'
03/10/2012, 16:34

"Dall'alba di stamane - denunciano il commissario regionale dei Verdi Ecologisti Francesco Emilio Borrelli e Josi della Ragione di Freebacoli - è in atto un nuovo sciopero della Cumana dopo quello nazionale di martedì, comprensivo di disservizi vari, che ha scatenato il panico tra utenti rimasti fermi ad attendere mezzi di servizio pubblico, anche per più di un'ora, su fermate di autobus o alle stazioni Sepsa sparse tra Torregaveta e Montesanto. Lo sciopero " selvaggio" ha di fatto bloccato i collegamenti da e per Napoli almeno fino alle 10.30 di stamattina.
Dalle poche notizie comunicate agli utenti e pendolari risulta che i lavoratori della Florida, ditta addetta alle pulizie ed al controllo dei passaggi a livello, abbiano praticamente incrociato le braccia già all'1 di stanotte, paralizzando la sede dell'EAV a Fuorigrotta.
Alla base della mobilitazione, che sta continuando a creare grossissimi disagi, c'è il mancato pagamento degli stipendi".
"I primi blocchi - continuano Borrelli e Della Ragione - si sono avuti, come spesso accade, ad Agnano ed anche a Fuorigrotta.
Per ore le aree di attesa sono rimaste  occupate da centinaia di persone che, tra studenti e lavoratori, non sono riuscite a giungere nel centro napoletano.
Intanto la ressegnazione dei pendolari, commista a rabbia, si diffonde a macchia di leopardo sul web, attraverso i gruppi dedicati al cattivo funzionamento di Sepsa ed EAVBus.
A mancare difatti, oltre che i mezzi su rotaia, sono anche quelli su strada. Assenti i pullman soprattutto nell'area flegrea.
Capiamo le ragioni dei lavoratori ma gli sciperi selvaggi e le finte malattie sono insopportabili e generano solo un' assurda guerra tra poveri in cui sono solo gli utenti a pagare per colpe non loro".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©