Provincia / Napoli

Commenta Stampa

Verdi contro Cesaro: "se la Provincia di Napoli è in questo stato è soprattutto per colpa sua"


Verdi contro Cesaro: 'se la Provincia di Napoli è in questo stato è soprattutto per colpa sua'
10/02/2012, 09:02

"Il Presidente della Provincia di napoli Cesaro stamane - attaccano il commissario regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli ed il presidente provinciale Carlo Ceparano - si è dichiarato pronto a consegnare le chiavi di Piazza Matteotti al Presidente della Repubblica per mancanza di fondi. Noi riteniamo che indipendentemente dal taglio delle risorse dal Governo centrale il primo responsabile di questo disastro finanziario sia lo stesso Cesaro con la sua maggioranza. Da quando è presidente ha ridotto ai minimi termini l' attività e la credibilità della provinia amministrata in modo egregio dai suoi predecessori entrambi esponenti dei Verdi Amato Lamberti e Dino Di Palma".
"Dalla gestione fallimentare dei rifiuti con sprechi e consulenze sotto l' esame della Corte dei Conti - continuano Borrelli e Ceparano - alle super tasse per le automobili, alle inchieste per i rapporti con la camorra fino alle brutte figure nazionali e al cumulo di più incarichi dello stesso Presidente, contemporaneamente anche deputato, e della sua giunta questa amministrazione si sta rivelando un disastro senza precedenti per l' intero comprensorio napoletano. Noi non dimentichiamo che fu lo stesso Cesaro già una volta ,all' inizio degli anni 90, a portare al dissesto finanziario la Provincia quando era assesssore al Bilancio di una maggioranza DC- PSI. Oggi tragicamente la storia si ripete con un paradosso: le leggi di cui si lamenta Cesaro le ha votate lui stesso da deputato del Pdl in maggiornaza sia con il Governo Berlusconi che con quello Monti. Siamo oramai passati dalla sceneggiata napoletana alla commedia santantimese".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©