Provincia / Napoli

Commenta Stampa

Vico Equense. Attivo il “Miglio Azzurro Fritz Dennerlein”


Vico Equense. Attivo il “Miglio Azzurro Fritz Dennerlein”
04/07/2012, 14:07

Vico Equense - Fritz Dennerlein, leggendario campione di nuoto e pallanuoto morto vent’anni fa, dopo un grave incidente stradale, sarà ricordato al Circolo Canottieri di Napoli, venerdì 6 luglio 2012 alle ore 12.00, durante una conferenza stampa di presentazione del progetto EcoOonda, cui parteciperà l’Assessore al Turismo del Comune di Vico Equense, Antonio Di Martino. L’evento non sarà solo una commemorazione, ma offrirà l’occasione per comunicare che è attivo il “Miglio Azzurro Fritz Dennerlein”: due chilometri di mare, interdetti alle barche a motore e a qualsiasi fruizione che non sia rispettosa dell’ambiente. Il Comune di Vico Equense ha delimitato in maniera permanente, grazie a boe distanti duecento metri dalla costa, il tratto di spiaggia dalle “Postali” fino a Capo la Gala. Il corridoio ufficialmente inaugurato il 15 luglio, coinciderà con l’arrivo di una maratona di nuoto che partirà da Positano l’11 e toccherà tutti i comuni costieri, in un viaggio che vuole far nascere e crescere un’onda di rispetto per l’ambiente e di partecipazione per la difesa del mare. Fritz Dennerlein prima di partecipare a varie Olimpiadi e vincere diversi titoli mondiali iniziò a nuotare e allenarsi tra la Marina di Vico e gli scogli dei Tre Fratelli, con il fratello maggiore Bubi e gli amici vicani che allora si preparavano per il circolo Canottieri Napoli. Da atleta ha vinto 37 titoli italiani in vari stili, 20 primati italiani, 5 primati europei, 4 ori ai giochi del mediterraneo. Ha partecipato a 3 olimpiadi. Nella pallanuoto ha vinto due scudetti da giocatore ed è stato capitano della nazionale, mentre da allenatore ha guidato la Canottieri alla conquista di 4 scudetti e della coppa campioni ed ha avuto la panchina dell’Italia dall’83 al ‘90, conquistando l’argento ai Mondiali di Madrid. Negli ultimi anni della sua vita scelse le colline di Vico Equense e la frazione di Massaquano come suo ritiro e rimase molto legato agli amici vicani e alla casa di Avigliano fino alla sua improvvisa morte. “All’interno del Miglio Azzurro – spiega il Sindaco di Vico Equense Gennaro Cinque - sarà possibile praticare attività legate al mare, eventi sportivi, corsi di educazione ambientale con il coinvolgimento di grandi e piccini”. Il progetto prevede altresì l´installazione di cartellonistica turistica in acqua e sulla battigia, che oltre al logo “Miglio Azzurro” riporterà indicazioni e prescrizioni.


Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©