Provincia / Napoli

Commenta Stampa

Vico Equense. Politiche sociali, assicurato il trasporto scolastico per gli alunni disabili


Vico Equense. Politiche sociali, assicurato il trasporto scolastico per gli alunni disabili
23/11/2011, 16:11

Vico Equense - Parte domani, giovedì 24 novembre, il servizio di trasporto gratuito, per i disabili iscritti nelle scuole secondarie di secondo grado. L’Amministrazione comunale del Sindaco Gennaro Cinque, con una delibera ha comunicato di voler gestire tale servizio a condizione che l’onere finanziario gravasse sulla provincia di Napoli. Come noto, l’art. 139 del D. Lgs. 112/98 trasferisce agli Enti Locali compiti e funzioni in materia d’istruzione in precedenza svolti dallo Stato. In particolare, alle Province sono state trasferite funzioni inerenti all’istruzione secondaria superiore e ai Comuni compiti connessi agli altri gradi d’istruzione. L'Ente provinciale ha la competenza in merito alle prestazioni di supporto organizzativo del servizio istruzione per gli alunni con handicap o in situazioni di svantaggio. “Un risultato importantissimo – ha sottolineato l’assessore alle Politiche Sociali,Marinella Cioffi – raggiunto grazie alla tenacia dello staff del Settore Politiche Sociali del Comune di Vico Equense, che ha seguito sin dall’inizio l'iter procedurale. Dopo un mese e mezzo di trattative, l’Ente provinciale ha firmato la convenzione che assicura il servizio di trasporto scolastico gratuito, a nove studenti diversamente abili, per l’intero anno scolastico.” Il progetto prevede il trasporto presso gli Istituti Superiori “Marconi-Galilei” di Torre Annunziata, sede di Vico Equense (3 alunni), Liceo “Marone” di Meta (2 alunni), Istituto d’Arte “Grandi” di Sorrento (4 alunni). “Questo servizio – aggiunge l’Assessore Cioffi – è un sostegno indispensabile alle famiglie che spesso per garantire ai propri figli una vita dignitosa, devono superare molte difficoltà. Il nostro impegno è di lavorare per assicurare pari opportunità alle fasce svantaggiate, cercando – come in questo caso – di abbattere quelle tante barriere e difficoltà che troppo spesso si presentano nell’esistenza quotidiana di un diversamente abile”.



Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©