Provincia / Caserta

Commenta Stampa

Ventisei le aziende che parteciperanno alla mostra di Verona

Vinitaly, Terra di Lavoro protagonista alla 47esima edizione

De Simone: “Una vetrina eccellente per le nostre produzioni”

.

Vinitaly, Terra di Lavoro protagonista alla 47esima edizione
05/04/2013, 10:40

CASERTA - Sono 26 le aziende casertane, che partecipano alla 47esima edizione di Vinitaly, in programma a Verona dal 7 al 10 aprile. “E’ una vetrina tra le più importanti al mondo, in cui si metterà in mostra quanto di meglio il settore vitivinicolo è capace di produrre” sottolinea il presidente della Camera di Commercio, Tommaso De Simone. In sostanza, sarà presentata la quasi totalità di quanto si realizza sul territorio casertano e che nasce dalla coltivazione di vitigni. Nel corso dei quattro giorni di fiera, si alterneranno momenti di degustazione ad attività di animazione e promozione, con un evento inaugurale dedicato alla presentazione e proiezione del cortometraggio “C’era una vigna”. E’ un affascinante viaggio nella storia e nella leggenda del Pallagrello. Nei giorni successivi, Caserta avrà l’occasione di mettere in vetrina la sua intera produzione vitivinicola di eccellenza con appuntamenti dedicati alla presentazione del Falerno del Massico, dell’Asprinio, del Galluccio, del Pallagrello, che saranno degustati insieme con mozzarella dop e salumi di maialino nero. La collettiva camerale, nel corso dei giorni di fiera, sarà al centro di una intensa attività di animazione con la presenza di attori professionisti che incentiveranno la permanenza di operatori e visitatori presso l’area dedicata alle aziende della provincia di Caserta. “E’ convinzione diffusa - avverte il presidente De Simone - che il vino sia tra gli ambasciatori più credibili ed autorevoli di un territorio. L’idea di fondo, che caratterizza la nostra partecipazione al Vinitaly, è la ricerca di condizioni utili ad uno sviluppo multifunzionale, al fine di accrescere le opportunità agricole ed enogastronomiche sollecitate da una crescente domanda enoturistica di qualità”. Quella della provincia di Caserta è una realtà vitivinicola in crescita e di grande interesse. Poco più di 4.000 ettari vitati, per circa 260 mila ettolitri di vino, circa 60 aziende imbottigliatrici, quattro denominazioni di origine e due a indicazione geografica, per un totale di quasi quaranta tipologie di vini.

Commenta Stampa
di Emilio di Cioccio
Riproduzione riservata ©