Provincia / Napoli

Commenta Stampa

Violenza donne, Morello (ONDAA): Basta chiacchiere

Urge quadro normativo serio

Violenza donne, Morello (ONDAA): Basta chiacchiere
25/11/2013, 14:03

"Oggi si celebra Giornata mondiale contro la violenza delle donne. Un tema a me estremamente caro, non solo in quanto mi coinvolge direttamente, ma anche e soprattutto per lo sforzo che come O.N.D.A.A. (Osservatorio Nazionale Danni e Denuncia Anonima) stiamo profondendo a tutti i livelli per prevenire e scongiurare le centinaia di casi di femminicidio, aggressione e stalking che si registrano senza sosta in Italia". 
A dichiararlo è la presidente dell'APM, Lorenza Morello, nel commentare l'iniziativa voluta fortemente dall'Onu e condivisa da tutte le istituzioni a livello globale, che vuole oggi 25 novembre, la giornata contro la violenza delle donne, in onore delle tre sorelle Mirabel, eroine della lotta di liberazione della Repubblica Dominicana, torturate e uccise nel 1960 dagli agenti del dittatore Rafael Trujillo.
"In sei mesi, da quando abbiamo istituito questo osservatorio, abbiamo - aggiunge - raccolto moltissime testimonianze che spaziano dalla violenza domestica alla discriminazione sessuale, dai comportamenti discriminatori in ambito professionale alla truffa ed al taglieggiamento, al fine di monitorare lo stato di salute del nostro paese in termini di diritti e tutela dei cittadini e per mettere in relazione persone che abbiano vissuto storie similari senza aver avuto la spinta necessaria a sporgere denuncia alle autorità competenti per i più svariati motivi".
"Ma abbiamo lavorato anche - prosegue - sul rafforzamento delle misure legislative di tutela, per far si che, tutte le forze politiche, superando ogni differenza ideologica, possano istituire uno strumento normativo di contrasto ai molteplici reati che affliggono il mondo "donna", che vada dal controllo alla prevenzione, fino ad arrivare alla repressione.
"Il tutto per dire 'basta" alla violenza sulle donne. Una vera emergenza - ricorda e conclude Lorenza Morello, vicina alle posizione politiche di Matteo Renzi - considerando che in Italia, dall'inizio dell'anno, sono state 128 le vittime di femminicidio".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©