Provincia / Napoli

Commenta Stampa

Vomero: Basta con le occupazioni abusive di suolo pubblico

Vomero: Basta con le occupazioni abusive di suolo pubblico

Vomero: Basta con le occupazioni abusive di suolo pubblico
08/08/2013, 15:32

VOMERO - "Per troppo tempo al Vomero si è tollerato che intere strade e marciapiedi fossero occupati dalle più disparate mercanzie, anche prodotti alimentari esposti agli agenti inquinanti sulla pubblica via- afferma Gennaro Capodanno, presidente del Comitato Valori collinari, già presidente della Circoscrizione -. E’ ora che si faccia piazza pulita su tutto il territorio, eliminando una volta e per sempre ogni situazione di palese illegalità, senza operazioni di trasformismo che contrabbandano una presunta “storicità” degli abusi perpetuati, storicità dovuta per il passato anche all’assenza o alla superficialità dei necessari controlli".

 

"Innanzitutto – continua Capodanno – bisogna tutelare la salute dei cittadini e quindi i prodotti alimentari non devono essere esposti o venduti sulla pubblica via, senza gli accorgimenti del caso. Più in generale bisogna pretendere il pedissequo rispetto delle norme igienico-sanitarie, dettate dalle leggi e dai regolamenti vigenti. Inoltre bisogna eliminare ogni occupazione di suolo pubblico che non sia stata concessa dalla pubblica amministrazione, tenendo conto comunque esattamente del metraggio richiesto e concesso, evitando come accade sovente che vengano occupati spazi di molto superiori a quelli concessi".

 

"Infine occorre una volta e per sempre liberare intere zone, strade che sono state sottratte alla viabilità e destinate a presunti mercati all’aperto, dove si vende uno di tutto, dal momento che le aree in questione non posseggono palesemente i requisiti di legge per poter essere adibite a tali funzioni – ricorda Capodanno -. Solo ed unicamente nei mercati comunali al coperto, presenti sul territorio, vanno allocati gli operatori che abbiano i requisiti e presentino regolare istanza, eliminando tutto l’ambulantato abusivo che purtroppo, seppure in misura minore rispetto al passato, ancora esiste, invadendo strade e piazze del territorio collinare".

 

"Su queste questioni – puntualizza Capodanno – ancora una volta sollecitiamo l’impegno costante e continuo delle forze dell’ordine che hanno competenza sulla materia nonché degli uffici amministrativi per i provvedimenti consequenziali. Così come siamo certi che sulla vicenda continueranno a vigilare anche gli organi preposti al controllo sulle attività della pubblica amministrazione".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©