Provincia / Napoli

Commenta Stampa

Vomero, ponte di via Cilea: lavori ancora da completare


Vomero, ponte di via Cilea: lavori ancora da completare
18/11/2013, 17:12

NAPOLI - Gennaro Capodanno, presidente del Comitato Valori collinari, torna ancora una volta sull’oramai annosa ed emblematica vicenda dei lavori al ponte di via Cilea al Vomero, ancora da completare, nonostante che i provvedimenti relativi alla necessità della messa in sicurezza risalgano al lontano aprile del 2011.
“E’ vero – afferma Capodanno – che finalmente , dopo due anni e mezzo, di recente è stato ripristinato sul ponte il transito dei mezzi pesanti, a partire da quelli adibiti al trasporto pubblico su gomma, resta però ancora insoluto il problema del completamento dei lavori, con la rimozione dei manufatti provvisori. Peraltro che mi risulti non sono neppure note le regioni alla base di questo stato di cose“.
“Tanto per cominciare – puntualizza Capodanno - non è stato ripristinato il transito pedonale lungo la scala in ferro che collega via Cilea con via Doria, evitando così alle persone di dover fare un lungo giro. La funzione di queste scale è stata sempre infatti quella di rendere più agevole il collegamento tra le due arterie“.
“Ma la questione fondamentale e più preoccupante è che non risulta neppure transitabile il marciapiede posto sotto il ponte lungo via Gino Doria – prosegue Capodanno -. Infatti esso, per alcune decine di metri a partire proprio dalla scala in ferro e attraversando tutto il tratto di strada posto sotto il ponte, risulta chiuso da una barriera metallica, la qual cosa comporta peraltro che le persone sono costrette a transitare lungo la carreggiata a loro rischio e pericolo“.
Capodanno, visto il perdurare di questo stato di cose, sollecita gli uffici competenti dell’amministrazione comunale affinché i lavori vengano completati rapidamente, così consentendo la piena fruibilità pedonale sia delle scala di collegamento che del tratto di marciapiede in via Gino Doria, rimuovendo i manufatti provvisori di cantiere.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©