Provincia / Afragola

Commenta Stampa

Voto pulito, il candidato Pannone scrive al Prefetto


Voto pulito, il candidato Pannone scrive al Prefetto
16/05/2013, 12:01

AFRAGOLA - Una campagna elettorale da svolgersi in un clima sereno e di correttezza da parte di tutti i candidati. E’ quanto si augura il sindaco ff e candidato alla carica di sindaco ad Afragola Antonio Pannone in una lettera inviata al Prefetto di Napoli S.E. dott. Francesco Antonio Musolino. “La propaganda  elettorale – scrive Pannone - con l'approssimarsi della scadenza, entra nella fase  cruciale e critica, caratterizzata, molto spesso, da  toni accesi e comportamenti non corretti da parte dei candidati e dei rispettivi sostenitori. La stessa, invero, dovrebbe essere svolta con serenità, lealtà e rispetto delle norme in materia, pur in presenza di un confronto aperto ed intenso. Al fine di evitare ogni forma di violazione, le Istituzioni, ciascuna per la parte di propria competenza, devono porre in essere le opportune iniziative tese a vigilare sul corretto svolgimento della propaganda in parola ed ispirate al principio di pari opportunità tra i candidati”. “L'affissione dei manifesti – continua il sindaco - ancorchè selvaggia, è caratterizzata da continui scontri tra i fiancheggiatori delle varie liste dei candidati che, a volte, sfociano in accesi conflitti verbali ed anche fisici al fine di stabilire la priorità dell'affissione. In proposito si evidenzia che il Comando di Polizia Locale ha elevato circa 600 verbali per affissione abusiva. Persistenti voci in città evidenziate anche da alcuni organi di stampa rimarcano modalità di richiesta del consenso attraverso presunte trattative finalizzate al voto di scambio. Ecco perché chiedo alla S.V. di allertare le Forze dell'Ordine al fine di un più intenso controllo del territorio per prevenire e reprimere, di concerto con il Comando di Polizia Locale, ogni violazione delle norme che disciplinano l'espletamento della campagna elettorale. Si chiede, altresì, se ritenuto opportuno, di essere sentito di persona sulla problematica esposta”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©