Provincia / Napoli

Commenta Stampa

Wi-fi libero al PAN - Si estende la rete gratuita del Comune di Napoli


Wi-fi libero al PAN - Si estende la rete gratuita del Comune di Napoli
20/09/2013, 13:42

NAPOLI - Dopo il lungomare e piazza Garibaldi, da oggi la rete gratuita del Comune di Napoli arriva al PAN, il Palazzo delle Arti di Napoli di via dei Mille.
L'inizio del nuovo servizio gratuito coincide significativamente con lo svolgimento del “Festival del Giornalismo Giovane”, giunto alla seconda edizione e nuovamente ospitato dalla nostra città.
Il progetto di una estesa rete di connessioni gratuite è stato avviato dal Comune già da alcuni mesi e con il PAN incomincia la sua estensione ai luoghi comunali di cultura ed aggregazione: la prossima tappa dopo questa sarà dunque nelle biblioteche comunali.
“Vogliamo - ha dichiarato l'Assessore alla Cultura e al Turismo Nino Daniele - valorizzare il Palazzo delle Arti Napoli e subito dopo la rete delle biblioteche comunali, realizzando luoghi di aggregazione dove integrare il patrimonio culturale già presente con la possibilità di fare ricerche via web. Sono poi particolarmente lieto che l'avvio del nuovo servizio coincida con una iniziativa di grande spessore, culturale e sociale, come il Festival del Giornalismo Giovane, che vede riuniti tanti operatori dell'informazione ed in un momento in cui il PAN ospita la mostra del fotografo americano Joel-Peter Witkin, una delle più belle mostre fotografiche che siano approdate recentemente a Napoli”.
Il progetto Napoli Cloud City per una rete wi-fi libera e gratuita viene realizzato dal Comune praticamente a costo zero, grazie anche ad un un partner privato, la Wiphonet s.r.l., che utilizzerà la pubblicità per coprire le spese del servizio. L'Amministrazione contribuisce in questo modo a realizzare una città intelligente capace di conciliare e soddisfare le esigenze dei cittadini, delle imprese e delle istituzioni e ad erodere il divario digitale (digital divide) tra chi ha accesso effettivo alle tecnologie dell'informazione e chi ne è escluso. Si allarga la partecipazione alla società dell'informazione, consentendo ai cittadini nuoveopportunità di crescita economica e culturale.

Per ulteriori informazioni visitate l'apposita area:
http://www.comune.napoli.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/21354

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©