Provincia / Nola

Commenta Stampa

XI Edizione Certame Bruniano. In arrivo nuovi partner


XI Edizione Certame Bruniano. In arrivo nuovi partner
14/03/2012, 12:03

Fervono i preparativi in Città per l’organizzazione del Certame Bruniano, giunto quest’anno alla sua XI edizione: tre giorni interamente dedicati al grande filosofo nolano, in programma dal 20 al 22 aprile 2012.

Ricco ed articolato il programma, in questi giorni in fase di ultimazione, che per l’edizione 2012 prevede grandi novità, a cominciare dai partner. Accanto all’Assessorato ai Beni Culturali dell’Ente di piazza Duomo infatti, promotore ed organizzatore della kermesse, oltre agli storici sostenitori come l’associazione Meridies ed il Liceo Classico “G.Carducci” di Nola, hanno aderito al progetto la Pro Loco “Nola Città d’Arte”, il Leo Club “Giordano Bruno” e la Fondazione Hyria - Nuvla.

Circa 80 gli studenti provenienti da tutta Italia che hanno già presentato apposita domanda di partecipazione al concorso. Un numero destinato sicuramente a crescere visto che le iscrizioni resteranno aperte sino al 12 aprile 2012.

Il tema sul quale i ragazzi dovranno sostenere la prova, in programma venerdì 20 aprile 2012, è la “Cabala del Cavallo Pegaseo con l’aggiunta dell’Asino Cillenico”.

La commissione esaminatrice sarà invece presieduta, come consuetudine, dal Prof. Aniello Montano, Ordinario di Filosofia presso l’Università di Salerno.

Cinque i premi destinati ai vincitori degli Istituti Superiori, rispettivamente di 2000, 1000, 700, 500 e 300 euro. Uno di 1000 euro agli universitari ed uno di 500 euro agli stranieri.

“E’ un’edizione particolare quella che ci apprestiamo a vivere – ha dichiarato l’Assessore ai Beni Culturali, Maria Grazia De Lucia Serpico –. Il Certame, si sa, da undici anni è “figlio” amato della nostra Città e, da quest’anno, si avvarrà del sostegno di nuovi partner che daranno ulteriore prestigio e lustro ad una manifestazione fiore all’occhiello dell’intera area. In questi giorni stiamo definendo il programma che, come da protocollo, prevede tre giornate nella seconda metà di aprile. Rispetteremo la tradizione ma, nel contempo, abbiamo intenzione di apportare una ventata di novità ed innovazione nell’organizzazione cercando di approfondire Bruno, ed il suo pensiero, in ogni sua forma”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©