Roma / Cronaca

Commenta Stampa

Verso la fine delle Soprintendenze speciali

Colosseo, gli incassi andranno al Ministero


Colosseo, gli incassi andranno al Ministero
25/11/2016, 13:40

Roma- 60 milioni. Questa la cifra che deriva dalla bigliettazione del Colosseo , del Palatino e dell’area archeologica di  Roma e che sta per lasciare Roma e tornare nella totale disponibilità del Ministero dei Beni  Culturali. Una razionalizzazione, come la chiamano al Mibac, che piano piano, a suon di emendamenti complicati, sta portando alla chiusura delle cosiddette soprintendenze speciali, che in Italia sono due, Roma appunto e Pompei. Nacquero circa 20 anni fa dall’idea di Walter Veltroni, allora Ministro dei Beni Culturali, che immaginava una gestione autonoma diretta autofinanziata con una velocità di gestione dei fondi da utilizzare per gli interventi in quelle aree di inestimabile valore artistico e culturale.

Vedremo quello che accadrà e se si riuscirà davvero a razionalizzare la gestione e soprattutto la valorizzazione di un patrimonio unico al mondo che già troppe volte è stato vittima delle conflittualità di competenze tra Stato e Comune, delle gelosie e delle infinite difficoltà erette dalla burocrazia.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©