Roma / Politica

Commenta Stampa

"Cambieremo rotta in cinque anni"

Lettera aperta di Virginia Raggi: "Stiamo andando bene"


Lettera aperta di Virginia Raggi: 'Stiamo andando bene'
19/06/2017, 10:52

ROMA - I lettori del Messaggero questa mattina hanno potuto leggere una lettera aperta con cui la sindaca di Roma Virginia Raggi ha comunicato ai cittadini un riassunto, dal suo punto di vista, del suo primo anno di sindacatura. 

Ed è ovviamente un riassunto tutto rose e fiori. Secondo la Raggi, nel primo anno hanno posto le basi per il miglioramento che ci sarà nei successivi. "Non si ruba più", dice la Raggi; i lavori di sistemazione delle strade procedono bene mediante regolari appalti; è aumentato il numero dei mezzi pubblici messi in azione; sono aumentati i mezzi e il personale dell'Ama per la raccolta dei rifiuti. In più c'è un elenco dei progetti futuri, dal nuovo piano per i "Materiali Post-Consumo" (leggi rifiuti), ai progetti per il miglioramento sia delle stradeche dei trasporti pubblici e via elencando. Si vanta anche di aver approvato il bilancio previsionale del Comune entro la fine di gennaio (con Marino è stato regolarmente approbvato entro dicembre, ndr). E conclude: "Le potenzialità di Roma sono sotto i nostri occhi, in particolare quando visitiamo altri Paesi: una città pulita, decorosa, che funzioni e accolga bene, moderna è possibile. È reale. E quella possibilità di riscatto dobbiamo darla a Roma perché la merita. I nostri figli la meritano". 

Interessante la lettera perchè è completamente fuori dalla realtà. Nessun cittadino può concordare con il contenuto della lettera. La realtà dice che Roma è una città dove il trasporto pubblico fa acqua da tutte le parti e che è sepolta dai rifiuti. Ed è questa la cosa peggiore, con le temperature che adesso raggiungono i 30 gradi.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©