Roma / Cronaca

Commenta Stampa

Il Gip: "Può reiterare reati perchè ha fiducia della Raggi"

Roma: arrestato Marra per corruzione. E' il capo del personale del Comune


Roma: arrestato Marra per corruzione. E' il capo del personale del Comune
16/12/2016, 16:02

ROMA - Questa mattina è stato arrestato il capo del Personale del Comune di Roma, Raffaele Marra; insieme a lui, è stato arrestato anche l'imprenditore edile Sergio Scarpellini. L'accusa contestata è di corruzione: Marra avrebbe incassato dall'imprenditore 367 mila euro, usati per acquistare una abitazione intestata alla moglie di Marra. 

Immediatamente sui social network gli esponenti del Movimento 5 Stelle hanno fatto il possibile per mettere distanza tra la giunta Raggi e l'arrestato, asserendo che quest'ultimo non fa parte del M5S e addirittura che è stato demansionato. In realtà Marra è stato demansionato da quella che doveva essere la posizione iniziale di assessore, ma rispetto al suo ruolo sotto la giunta Marino il suo ruolo era molto più importante oggi. E del resto lo spiega chiaramente il Gip, nella motivazione dell'ordinanza con cui ha disposto l'arresto: "Sussistenza di un concreto ed attuale pericolo di reitarazione di condotte delittuose analoghe a quelle già accertate e ciò anche in considerazione del ruolo attualmente svolto da Marra all'interno del comune, della indubbia fiducia di cui gode il sindaco Virginia Raggi".

L'episodio ha provocato anche le proteste dei consiglieri del Pd e di Fratelli d'Italia in Consiglio Comunale, a causa del fatto che la sindaca Raggi non si è presentata per riferire della vicenda. Al punto che il Presidente del Consiglio Comunale Marcello de Vito ha sospeso la seduta e convocato i capigruppo.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©