Salute e benessere / Ricerca

Commenta Stampa

Uno studio della Washington University

Alzheimer, alcuni disturbi del sonno anticipano malattia


Alzheimer, alcuni disturbi del sonno anticipano malattia
11/09/2012, 11:34

Nella fase iniziale dell'Alzheimer i disturbi del sonno possono essere i primi sintomi: ad affermarlo è una ricerca pubblicata dalla rivista Science Translational Medicine, per ora solo sulle cavie ma che potrebbe dare risultati anche per l'uomo. Lo studio della Washington University di Saint Louis si è concentrato sulle placche di proteine beta amiloidi, la causa principale della malattia. 
I livelli delle proteine si alzano e si abbassano nelle 24 ore sia negli uomini che nei topi, ma in chi soffre di Alzheimer formano invece placche permanenti. 
Secondo lo studio, i topi notturni dormono per 40 minuti per ogni ora durante il giorno, ma appena iniziano a formarsi le placche il sonno si riduce ad appena 30 minuti: "Se questo problema inizia così presto anche nell'uomo - commenta David Holtzman, uno degli autori - i cambiamenti potrebbero essere usati per la diagnosi precoce della malattia".

Commenta Stampa
di GB Riproduzione riservata ©