Salute e benessere / Medicina

Commenta Stampa

In Campania la 'quarta rivoluzione' dell'angioplastica


In Campania la 'quarta rivoluzione' dell'angioplastica
10/12/2013, 11:59

NAPOLI - E' partita in Campania la 'quarta rivoluzione' dell'angioplastica. Un nuovo dispositivo bio-riassorbibile. Presentazione dei dati Gise 2013.
Partecipano all'incontro:
Prof.  Bruno Trimarco Direttore del Dipartimento ed Assistenza Integrata di Cardiologia, Cardiochirurgia ed Emergenze Cardiovascolari – Azienda Ospedaliera Universitaria Federico II di Napoli,
Dr. Ciro Mauro  Delegato regionale Gise, società italiana di cardiologia invasiva e Primario della Divisione di Cardiologia - Utic della A.O. Cardarelli di Napoli
Prof. Giovanni Esposito – Dipartimento ed Assistenza Integrata di Cardiologia, Cardiochirurgia ed Emergenze Cardiovascolari – Azienda Ospedaliera Universitaria Federico II di Napoli
Dr. Maurizio Cappelli Bigazzi - Reparto di Cardiologia della Seconda Università degli Studi di Napoli - A.O. dei Colli di Napoli (ex Monaldi)
Dr. Giulio Bonzani responsabile del Dipartimento di Cardiologia – A.O. dei Colli di Napoli
Dr. Emilio Di Lorenzo – Unità Operativa di Cardiologia Interventistica-Emodinamica – A.O. Moscati , Avellino
Dr. Pietro Giudice - Unità Operativa Complessa di Cardiologia Interventistica-Emodinamica dell’Azienda Ospedaliera Universitaria S. Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona di Salerno. 
L'iniziativa è patrocinata e promossa dalla Gise Campania, Società italiana cardiologia invasiva, con il supporto di Abbott.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©