Salute e benessere / Ospedali

Commenta Stampa

Oliviero (PSI): «ASL Napoli1 come Alitalia: vende crediti e mantiene i debiti!»

Oliviero presenta interrogazione a presidente Caldoro

Oliviero (PSI): «ASL Napoli1 come Alitalia: vende crediti e mantiene i debiti!»
12/09/2013, 14:03

NAPOLI - “Nel leggere uno degli ultimi BURC di agosto, il 45 per la precisione - afferma il capogruppo regionale del Pse, Gennaro Oliviero - sono rimasto davvero sconcertato. In esecuzione di una semplice deliberazione aziendale, l ’ASL Napoli1, autorizza la procedura per la vendita dei volumi prestazionali ed i relativi posti letto della clinica Santo Stefano.
Passata lo stupore iniziale e dopo aver appurato che non si trattasse di un refuso, ho ritenuto opportuno attivarmi in Consiglio regionale, presentando un’interrogazione urgente al Presidente Caldoro che, tra l’altro, è anche il Commissario Straordinario per la sanità campana.
Capisco che nel centrodestra la procedura per dismettere crediti, lasciando in eredità alle tasche dei cittadini i consistenti debiti di società pubbliche, sia una prassi consolidata, come ha dimostrato in maniera inequivocabile l’affaire Alitalia, ma in questo periodo ove le persone faticano anche a portare un piatto in tavola, non si può accettare una scelta così proditoria.
I fattori che rendono ancora più biasimevole la situazione - prosegue Oliviero - sono rappresentati dalla voragine passiva esistente nel bilancio della Napoli1, ragion per cui diviene davvero difficile comprendere quanto la vendita un patrimonio che genera denaro, possa essere confacente a ristabilire il pareggio dei conti. Se non sbaglio, normalmente, si cerca di cedere passività.
Inoltre, la normativa prevede che l’unico organo con facoltà di autorizzazione e decisione in un tale questione, è proprio il Commissario Caldoro; ma degli atti provenienti dal Governatore, non v’è traccia.
Non da meno, se proprio bisogna procedere nella direzione di una cessione, perché non ripartire i volumi prestazionali ed i posti letto in questione nelle AA.SS.LL. regionali, che sono ben al di sotto dei limiti minimi di legge imposti dai LEA?
Sono certo che le mie apprensioni saranno condivise e si procederà affinché saranno adottati tutti i provvedimenti necessari: doveroso in tempi di crisi della politica e, soprattutto economica - conclude il capogruppo regionale del Pse, Gennaro Oliviero.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©