Salute e benessere / Ricerca

Commenta Stampa

Psicologia: Prima la musica, poi le parole. Intelligenza musicale e relazione terapeutica


Psicologia: Prima la musica, poi le parole. Intelligenza musicale e relazione terapeutica
08/03/2013, 12:56

 

Domani a Napoli il primo congresso nazionale dell’IMePS, l’Istituto di Medicina e Psicologia sistemica,punto di riferimento in Campania per la formazione di medici, psicologi e operatori socio-sanitari

 

Sabato 9 marzo 2013

Auditorium S. Luisa, Napoli

Ore 9.00/17.00

 

NAPOLI – È dedicato al tema della musica nella psicoterapia il primo congresso nazionale dell’Istituto di Medicina e Psicologia sistemica (IMePS), dal titolo Prima la musica, poi le parole. Intelligenza musicale e relazione terapeutica, che si terrà  domani, sabato 9 marzo 2013 a partire dalle ore 9.00 all’Auditorium Santa Luisa a Napoli(via Andrea D’Isernia 23). L’IMePS è un punto di riferimento in Campania per la formazione di medici, psicologi e operatori socio-sanitari e nel congresso parlerà della musica come fulcro intorno al quale ruotano diverse qualità del terapeuta, come l’empatia, la curiosità, l’ironia, la creatività.

Domani sono previsti interventi di Davide Sparti dell’Università degli studi di Siena su L’improvvisazione nella musica e nella vita quotidiana; Giuseppe Ruggiero, direttore dell’IMePS, su Intelligenza emotiva e relazione terapeutica; Cristina Meini dell’Università del Piemonte e Giorgio Guiot dell’associazione CantAbile di Torino, su Mente musicale, sviluppo infantile e autismo. Seguiranno gli interventi di Domenica Bruni dell’Università di Messina, su Emozioni, metafore e cervello, e Patrizia Moselli della Società italiana di analisi bioenergetica di Roma su Movimenti e sentimenti sulla scena terapeutica. Dopo il dibattito e la pausa pranzo, Stefano Iacone e Ciro Ruoppolo, dell’IMePS parleranno di Intersoggettività ed implicito in psicoterapia: il modello IMePS. Alle 17.00 le conclusioni.

Il congresso ha il patrocinio dell’Ordine degli psicologi della Campania, dell’Ordine dei Medici, Chirurghi e Odontoiatri di Napoli e Provincia, e della Federazione Italiana delle Associazioni di Psicoterapia, e prevede crediti formativi per medici e psicologi.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©