Salute e benessere / Medicina

Commenta Stampa

Smart Start, sclerosi multipla in Campania

Il convegno all'Ordine dei Medici-Chirurghi e Odontoiatri

Smart Start, sclerosi multipla in Campania
27/06/2017, 11:13

CONSENSUS MEETING
SMART START
SCLEROSI MULTIPLA IN CAMPANIA
4 LUGLIO 2017
Sala Consiliare dell’Ordine dei Medici-Chirurghi e Odontoiatri di Napoli e Provincia - (Via Riviera di Chiaia 9/C - Napoli)
L’IMPLEMENTAZIONE DEL RAPPORTO CENTRI SCLEROSI MULTIPLA E MEDICINA DEL TERRITORIO
SOLUZIONI TECNOLOGICHE PER L’ATTIVITA’ DELLA RETE SCLEROSI MULTIPLA E SPERIMENTAZIONE SUI DISTRETTI

PROGRAMMA

Ore 09:00 INIZIO DEL CONVEGNO

SALUTI:

Dott. Silvestro Scotti
Presidente dell’Ordine dei Medici di Napoli

Prof. Mario Delfino
Segretario dell’Ordine dei Medici di Napoli

Prof.ssa Maria Triassi
Responsabile Scientifico del Progetto SMART START e Direttore del Dipartimento di Sanità Pubblica dell’Università degli Studi di Napoli Federico II

Dott. Vincenzo Viggiani
Direttore Generale AOU Federico II

MODERATORI:

Prof. Giacomo Lus
Responsabile del Centro Sclerosi Multipla della II Clinica Neurologica dell’Università della Campania L. Vanvitelli 

Dott. Guido Corbisiero
Direttore Distretto n. 57 ASL Napoli 3 Sud

INTERVENGONO:

Prof. Vincenzo Brescia Morra
Responsabile del Centro Sclerosi Multipla dell’AOU Federico II

EVOLUZIONE DEL PDTA PER LA SCLEROSI MULTIPLA E SPERIMENTAZIONE

Dott. Giuseppe Longo
Direttore Generale AORN Ospedali dei Colli

IL MODELLO ORGANIZZATIVO E LA RETE HUB & SPOKE

Ing. Gianluca Scuto
Referente tecnico per le soluzioni tecnologiche del Progetto SMART START

LA TECNOLOGIA A SUPPORTO DELLA SPERIMENTAZIONE DEL PDTA PER LA SCLEROSI MULTIPLA

TAVOLA ROTONDA

“L’INTEGRAZIONE TECNOLOGICA NELLA RETE PER LA SCLEROSI MULTIPLA: SOLUZIONI E PROCESSI OPERATIVI”

Dott. Luigi Caterino
Direttore Sanitario ASL Napoli 3 Sud

Dott. Pasquale Di Girolamo Faraone
Direttore Sanitario ASL Napoli 1 Centro

Dott. Ciro Florio
Responsabile del Centro Sclerosi Multipla A.O.R.N. A. Cardarelli

Dott. Salvatore Marotta
Medico di Medicina Generale ASL Napoli 1 Centro e Presidente Soc Coop Medicina Generale Medifam Campania

Dott. Beniamino Picciano
Direttore Distretto n.28 ASL Napoli 1 Centro

Dott.ssa Marina Rinaldi
Direttore UOD Fasce Deboli presso la Direzione Generale Tutela della Salute e coordinamento del Sistema Sanitario Regionale

Dott. Primo Sergianni
Direttore U.O.C. Servizio Assistenza Distrettuale – ASL Napoli 3 Sud

Dott. Ugo Trama
Direttore U.O.D. Politica del Farmaco e Dispositivi presso la Direzione Generale per la tutela della Salute e il Coordinamento del Sistema Sanitario Regionale

Dott. Vincenzo Schiavo
Componente del Consiglio Direttivo dell’Ordine dei Medici di Napoli

Prof. Mario Delfino
Segretario dell’Ordine dei Medici di Napoli

Dott. Domenico Adinolfi
Componente del Consiglio Direttivo dell’Ordine dei Medici di Napoli

Dott. Gaetano Piccinocchi
Revisore effettivo del Consiglio Direttivo dell’Ordine dei Medici di Napoli

Dott. Luigi De Lucia
Componente del Consiglio Direttivo dell’Ordine dei Medici di Napoli

Ore 12:00 CONCLUSIONI

Responsabile Scientifico del Progetto SMART START:

Prof.ssa Maria Triassi
Direttore del Dipartimento di Sanità Pubblica dell’Università degli Studi di Napoli Federico II

Referente del Piano di lavoro del Progetto SMART START:
Dott. Roberto Delfino
Responsabile Controllo di Gestione AOU Federico II

SUPPORTO TECNICO SCIENTIFICO

Dott.ssa Roberta Lanzillo
Università degli Studi di Napoli Federico II

Dott.ssa Giorgia Maniscalco
A.O.R.N. A. Cardarelli

Dott.ssa Daniela Marcellini
A.O.U. Federico II di Napoli

Dott. Marcello Moccia
Università degli Studi di Napoli Federico II

Dott.ssa Elena De Rosa
ASL Napoli 1 Centro

Dott.ssa Maria Antonietta Zinno
Università degli Studi di Napoli Federico II

Ing. Gianluca Scuto
A.O.U. Federico II                                                                       

Segreteria Organizzativa
Corso S. Agata 61N
80061 – Massa Lubrense (NA)
Tel./Fax 081 8780564
info@newcongress.it                                                                  www.newcongress.it

Razionale

L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha definito la Sclerosi Multipla una delle malattie socialmente più costose: in Italia il costo sociale annuo della malattia è di 1 miliardo e 600 milioni di euro.
I 53 Stati Membri della Regione Europea dell’OMS hanno concordato una nuova politica comune di riferimento - la Salute 2020. Il loro obiettivo condiviso è di “migliorare in misura significativa la salute e il benessere delle popolazioni, ridurre le disuguaglianze nella salute, potenziare la sanità pubblica e garantire sistemi sanitari centrati sulla persona, che siano universali, equi, sostenibili e di elevata qualità.”
Il trattamento di patologie complesse, come la Sclerosi Multipla, richiede il contributo di più attori all’interno di un sistema interprofessionale, inter-disciplinare e multi-disciplinare. La complessità di un sistema come quello sanitario può creare condizioni favorenti la variabilità, i difetti di congruità, di continuità e scarsa integrazione nella cura, tutte condizioni che facilitano la possibilità di errore.
Da ciò nasce l’esigenza di nuovi modelli organizzativi assistenziali (PDTA), basati su di un approccio sistemico e integrato che implichi un’azione coordinata tra tutti gli attori del sistema assistenziale (medici ospedalieri e specialisti ambulatoriali, MMG, personale infermieristico), chiamati a sviluppare interventi mirati su un “patto di cura” condiviso con il paziente e i suoi eventuali caregiver.
In tale approccio, diventa fondamentale il supporto all’implementazione del PDTA attraverso un sistema informativo. Nell’ambito del Progetto SMART START è in corso di sperimentazione una soluzione informatica web-based, su due Distretti Sanitari dell’ASL Napoli 1 centro e dell’ASL Napoli 3 sud.
L’obiettivo è quello di consentire un’integrazione tra i diversi attori della rete per la Sclerosi Multipla al fine di migliorare la qualità dell’assistenza, garantendo una presa in carico globale del paziente.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©