Sport / Vari

Commenta Stampa

Cortile del Castello Estense di Ferrara – 28 e 29 maggio 201

1° Torneo Nazionale Pre-Olimpico di Boxe Femminile


1° Torneo Nazionale Pre-Olimpico di Boxe Femminile
29/05/2010, 12:05

FERRARA - Il percorso di avvicinamento ai Giochi Olimpici di Londra 2012 per il pugilato femminile italiano inizierà oggi dalla storica vetrina del Castello Estense di Ferrara dove verranno selezionate le migliori atlete delle categorie di peso olimpiche dei Kg. 51, 60 e 75 dal Responsabile della Squadra Azzurra Femminile Cesare Frontaloni.


Le selezioni ufficiali per le qualificazioni olimpiche prenderanno il via nel 2011, l’anno della svolta, ma nel frattempo la Federazione Pugilistica Italiana ha intenzione di formare la rosa delle atlete che tenteranno di conquistare il prestigioso pass olimpico.

A cominciare dalla prima edizione del Torneo Nazionale Pre-Olimpico di Boxe Femminile che vedrà all’opera le migliori atlete a livello nazionale invitate a partecipare dal Responsabile della Nazionale Italiana Femminile Cesare Frontaloni, tecnico sportivo del Centro Sportivo Olimpico dell’Esercito, che avrà il difficile compito di valutare le prestazioni delle future campionesse che, conquistato il titolo italiano del 2010, potranno essere selezionate per indossare la maglia azzurra e quindi intraprendere il cammino verso mete internazionali sempre più importanti e fondamentali per il traguardo olimpico.

Un altro risultato storico segnerà l’evento tutto al femminile del 28 e 29 maggio: per la prima volta il cortile del famoso Castello Estense sarà aperto allo sport. Questo grazie al prezioso intervento e contributo del Comune di Ferrara e della Provincia di Ferrara, sensibilizzate dal Comitato Organizzatore attivo per opera del Coordinatore della Commissione Tecnica per l’attività Nazionale Femminile e Consigliere Federale Elisabetta Patroncini e del tecnico ed ex campione del mondo dei pesi massimi leggeri Massimiliano Duran.



Indetto ed organizzato dalla Federazione Pugilistica Italiana in collaborazione con la Società Pugilistica Padana, il 1° Torneo Nazionale Pre-Olimpico di Boxe Femminile si articolerà in due giornate di gara valide per le Semifinali e Finali, dedicate alle categorie di peso inserite nel tabellone olimpico dei Kg. 51, 60 e 75.

Ieri nelle sale del Castello Estense si è svolta la presentazione ufficiale dell’esclusivo torneo alla presenza dell’Assessore alla Pari Opportunità della Provincia di Ferrara Caterina Ferri e del Consigliere Federale Elisabetta Patroncini.



Sul suggestivo quadrato di Ferrara oggi pomeriggio prenderanno il via le Semifinali che vedranno all’opera otto atlete che si confronteranno nelle categorie dei 51 e 60 Kg.

Nel primo incontro dei 51 Kg. saranno in sfida la campionessa italiana in carica Tiziana Finocchio, dell’Accademia Pugilistica Bovo di Verona, e la vicecampionessa italiana Simona Lucarno, di Tortona, del Centro Sportivo Olimpico dell’Esercito, campionessa italiana nel 2008 nei 52 Kg. e medaglia di bronzo agli ultimi Campionati dell’Unione Europea in Bulgaria.

A seguire, nel secondo incontro dei 51 Kg. si contenderanno il passaggio alle Finali l’emiliana Terry Gordini, dell’AS La Torre Fitness Group, e la siciliana Valeria Calabrese, della ASD Boxe e Fitness.



Nel primo incontro dei 60 Kg. l’azzurra del Centro Sportivo Olimpico dell’Esercito Romina Marenda, di Vicenza e campionessa italiana in carica, sarà opposta alla veneta Valentina David, della Società Boxe Piovese.

Nel secondo incontro dei 60 kg. la campana Patti Annunziata, dell’ASD Excelsior Boxe di Marcianise, dovrà vedersela con l’esperta Marzia Davide, di Pontecagnano, proveniente dall’ASD Sporting Center, vicecampionessa mondiale nel 2002, campionessa europea nel 2003 e 2004, vicecampionessa dell’Unione Europea nel 2008 e campionessa italiana per ben cinque volte, nel 2002, 2004, 2005, 2007 e 2009.

Fuori torneo è previsto l’incontro valido per la categoria dei 46 Kg. tra l’azzurra del Centro Sportivo Olimpico dell’Esercito Valeria De Francesco, campionessa italiana in carica dei 46 Kg., e la campana Gioia Valentina, dell’ASD Sporting Center.



Sabato 29 maggio, in occasione delle Finali, entrerà in scena anche la categoria dei 75 Kg. che vedrà protagoniste la toscana Annalisa Ghilardi, dell’ASD Boxe Stiava, ed il Capitano della Nazionale Femminile Patrizia Pilo, romana, caporalmaggiore del Centro Sportivo Olimpico dell’Esercito e prima donna pugile che ha indossato la divisa militare, campionessa italiana nel 2005, medaglia di bronzo ai Campionati dell’Unione Europea del 2007 ed a quelli del 2008.

Fuori torneo, saliranno sul ring nei 54 Kg. anche la vicecampionessa italiana Giada Landi, del Centro Sportivo Olimpico dell’Esercito, e la veneta Julia Luca, della Società Boxe Piovese.



Un appuntamento dunque da non perdere che darà spazio nella giornata delle Finali, davanti ad un prestigioso parterre di autorità e personaggi dello sport, anche alla cultura ed allo spettacolo. A dare il via ai matches sarà la rappresentanza dei Musici del Palio di Ferrara, con chiarine e tamburi, e l’Officina Ferrarese Club del Motorismo Storico metterà a disposizione una decina di auto per accompagnare le ragazze dallo spogliatoio al ring, percorrendo un breve itinerario nel centro storico della città.





LA STORICA ENTRATA DEL PUGILATO FEMMINILE AI GIOCHI OLIMPICI DI LONDRA 2012… Per la prima volta nella storia delle Olimpiadi, la boxe femminile farà la sua entrata nel villaggio olimpico e questa volta da partecipante. A Berlino il Comitato Olimpico Internazionale, il 13 agosto del 2009, ha ratificato la partecipazione di tre categorie si peso femminili (mosca, leggeri e medi) per un totale di 36 atlete che accederanno alle Olimpiadi di Londra 2012. Anche grazie all’opera internazionale del Presidente della FPI Franco Falcinelli, nel suo ruolo di Presidente della Commissione Tecnica AIBA. Il CIO, infatti, ha dato parere positivo alla proposta inoltrata dall’International Boxing Association. Unico sport rappresentato alle Olimpiadi solo da atleti maschi, la boxe cambia rotta ed i guantoni rosa si fanno strada tra le categorie maschili.

“Abbiamo raggiunto un risultato storico – dichiara soddisfatto il Presidente della FPI Franco Falcinelli – perché finalmente avremo il riconoscimento delle pari opportunità. Era dal 2004, da Atene, che inseguivamo questo coronamento. Al grande risultato ho contribuito in qualità di Presidente della Commissione Tecnica AIBA insieme a tutti i componenti, trovando la migliore soluzione in relazione alle pretese del Comitato Olimpico Internazionale di mantenere invariato il numero dei partecipanti della disciplina pugilistica ai Giochi Olimpici, pari a 286, e al tempo stesso non penalizzando più di tanto il pugilato maschile. Nel meeting dell’AIBA, svoltosi nel febbraio del 2009 a Milano, riuscimmo ad eliminare una sola categoria maschile per far posto a 36 donne e consentire quindi a 12 atlete per ciascuna delle tre categorie di peso prescelte di essere presenti a Londra nel 2012. Suggerimmo di far partecipare le categorie dei pesi mosca, che vanno dai 48 ai 51 Kg, dei pesi leggeri, dai 57 ai 60 Kg., e dei pesi medi, dai 69 ai 75 Kg. E così è stato”.

“La grande autorevolezza del Presidente dell’AIBA Ching-Kuo Wu – continua il Presidente Falcinelli - e la meravigliosa apertura del Presidente del CIO Jacques Rogge al pugilato femminile hanno consentito di coronare un sogno e la legittima aspettativa di tante ragazze, validissime atlete, che da anni si cimentavano sul ring inseguendo questa speranza. Abbiamo inoltre riclassificato le categorie di peso maschili: fino ai 49 Kg. i minimosca; dai 49 ai 52 Kg. i mosca; dai 52 ai 56 Kg. i gallo; dai 56 ai 60 Kg. i leggeri; dai 60 ai 64 Kg. i superleggeri; dai 64 ai 69 i welter; dai 69 ai 75 Kg. i medi; dai 75 agli 81 Kg. i mediomassimi; dagli 81 ai 91 Kg. i massimi e dai 91 ai +91 Kg. i supermassimi. A breve, studieremo l’impostazione dei tornei di qualificazione che partiranno di sicuro dai Campionati Mondiali Femminili del 2011”.





MESSA IN ONDA SU RAI SPORT PIU’

Le Finali del 1° Torneo Nazionale Pre-Olimpico di Boxe Femminile, in programma il 29 maggio p.v., saranno riprese da RAI SPORT PIU’ con messa in onda in differita.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©