Sport / Motorsport

Commenta Stampa

15° “Rallye Monte-Carlo Historique”: Sandro Munari conduce la Lancia Fulvia 1600 HF 1.6 Coupé Gr. 4 ufficiale


15° “Rallye Monte-Carlo Historique”: Sandro Munari conduce la Lancia Fulvia 1600 HF 1.6 Coupé Gr. 4 ufficiale
14/02/2012, 16:02

Dal 28 gennaio al 4 febbraio 2012 si è svolta la 15° esima edizione del "Rallye Monte-Carlo Historique", competizione internazionale di regolarità per auto storiche. Al via 340 vetture, 120 delle quali hanno preso il via da Torino mentre le altre sono partite da Oslo, Varsavia, Glasgow, Barcellona e Reims, anch'esse sedi di partenza di tappa.
Lancia ha partecipato alla prestigiosa gara con la Fulvia 1600 HF 1.6 Coupé Gr. 4 ufficiale, perfettamente funzionante e appartenente alla Collezione storica Lancia. Vincitrice del Rally di Montecarlo nel 1972, la vettura ha visto di nuovo alla guida il campione Sandro Munari - Il Drago di Cavarzere -, il cui nome resta indissolubilmente legato a questa mitica auto.
L'Automobile Club di Torino, in collaborazione con l'Automobile Club di Monaco, organizzatore del Rally, ha gestito la manifestazione di partenza da Torino ed il "controllo di passaggio" di Pinerolo della competizione automobilistica. Lancia ha appoggiato l'Automobile Club di Torino nell'allestimento della cerimonia di partenza, portando in esposizione anche il suo ultimo modello: la nuova Lancia Thema.
Alla Lancia Fulvia spetta un posto di particolare rilievo nella storia della Lancia e dei suoi modelli, una vettura di straordinaria vitalità che non soltanto ha dato vita ad una serie di fortunate versioni, ma ha legato il suo nome a un'interminabile sequenza di affermazioni sportive.
L'albo d'oro della Fulvia HF è un elenco imponente di titoli nazionali e di successi di categoria in gare di velocità più una lunga serie di vittorie assolute nei rally grazie anche alla sua caratteristica di vettura "polivalente" per eccellenza. In particolare, il motore 1600 della vettura di Sandro Munari (esattamente 1599 cm3, con diametro e corsa mm 82,4 x 75) erogava 165 CV a 7200 giri/min e spingeva la Fulvia a più di 200 km/h.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©