Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

PARLA SCALA

"17 Maggio? Non è necessaria la presenza di Diego"


.

'17 Maggio? Non è necessaria la presenza di Diego'
06/04/2012, 14:04

A Radio Crc è intervenuto Angelo Scala, professore della Federico II: “Ieri si è svolta l’Udienza nella quale abbiamo superato l’ostacolo pregiudiziale. Si era posto il problema di un’eventuale attenzione dell’organo giudicante. Si è chiarito che non c’era alcuna attenzione per cui il 17 maggio ci sarà l’Udienza e, all’esito di questa si deciderà con una sentenza. Se sono ottimista? Non dire gatto se non ce l’hai nel sacco. Si tratta di un processo ed una questione di diritto molto complessa me se non fossi stato ottimista non avrei accettato questa causa. Non credo che Maradona il 17 maggio sarà presente all’Udienza. Lo escluderei anche perché questo tipo di Udienza è molto tecnica e non è necessaria la sua presenza. Non c’è nessuna restrizione alla liberà personale di Maradona che può tranquillamente arrivare in Italia. Ovviamente finora l’atteggiamento avuto da Equitalia è stato particolarmente violento nei confronti di Maradona ma alla luce della collaborazione che stiamo dando, e ricevendo, Diego potrebbe tranquillamente venire in Italia. Siamo disponibili a cercare un dialogo con l’Agenzia delle Entrate e non con Equitalia. Abbiamo trovato grande disponibilità da parte di questi funzionari che sono disposti a mettersi a tavolino per ragionare insieme e verificare se ci sono gli spazi per una ridefinizione del debito di Maradona. Partiamo dal presupposto che Maradona non è un evasore. Qualunque cosa succeda il 17 maggio la partita finirà perché nel caso di un esito negativo faremo appello. Se ci fosse la disponibilità di tutti, arriveremo ad un accordo. Maradona, se volesse, potrà anche domani mattina venire in Italia e passeggiare per Napoli. Non diciamo solo noi che Maradona non è un evasore ma l’ha detto una sentenza della commissione tributaria che in una vicenda identica ci ha chiarito che non c’era evasione fiscale di Careca, Alemao e Maradona”.

Commenta Stampa
di Roberto Russo
Riproduzione riservata ©