Sport / Vari

Commenta Stampa

19esimo Trofeo Campobasso - domani il via


19esimo Trofeo Campobasso - domani il via
03/01/2012, 17:01

Napoli, 03 gennaio 2012 – Dopo i fuochi d’artificio di Capodanno, Castel dell’Ovo e il Borgo Marinari si colorano adesso delle 26 bandiere sventolanti sulla terrazza del Reale Yacht Club Canottieri Savoia, in onore delle nazioni partecipanti alla diciannovesima edizione del Trofeo Marcello Campobasso, la classica regata internazionale ad invito del Circolo Savoia riservata alla Classe Optimist.
In programma come ogni anno dal 4 gennaio all’Epifania, la manifestazione velica è il crocevia di culture unite dal mare e dallo sport.
Gli atleti che vi partecipano sono giovanissimi, i più grandi hanno appena 15 anni, i più piccoli solo 10. Eppure molti già hanno alle spalle importanti successi. Perché al Trofeo Campobasso partecipano i migliori delle loro categorie e i fiori all’occhiello delle rispettive squadre nazionali, il livello tecnico è altissimo e nessuno intende sfigurare.
Tra i nomi autorevoli provenienti dall’estero ci sono Jules Devic dello Yacht Club Mauguio Carnon, a soli 14 anni è il numero uno della Francia, che si presenta alla regata partenopea con 6 concorrenti e 2 coach, uno solo per Devic; la Svizzera, con 8 Juniores e 3 Cadetti punta su Camillo Casco del Segel Club Cham. Anche il fratello Achille è in gara, ma negli under 12. La Turchia si ripresenta con Anil Getin del Bodrum Sport Club, è stato il vincitore del Trofeo Campobasso 2011.
Ma ogni nazione ha il suo pupillo, per ognuno la vetrina è paragonabile al mondiale della Classe che, tra l’altro, si sta svolgendo proprio in questi giorni a Napier, in Nuova Zelanda con 220 ragazzi in gara.
Il Campobasso del Savoia, a scorrere la Entry list – ma solo domani mattina i numeri saranno definitivi – conta un numero impressionante: 275. Un nuovo record.



I primi ad arrivare ieri sono stati i team di Austria ed Israele - entrambi i paesi con cinque rappresentanti - e la squadra turca, con ben 13 atleti in gara. Tutti, come da prassi, si sono visti consegnare la propria barca messa a disposizione dal Savoia per gli stranieri. Senza perder tempo sono scesi in acqua ad allenarsi.
Quindi è stata la volta del Marocco, tra le new entry di quest’anno con l’Association Nautique d’Eljadida, con due concorrenti, uno per categoria (Juniores e Cadetti). Il più grande, 14 anni, Mohamed Yassine Lkhider non sembra particolarmente preoccupato per la gara, piuttosto parla volentieri delle prelibatezze gastronomiche, ieri il primo piatto di pasta della sua vita preparato dallo chef del Circolo e domani naturalmente conta di poter mangiare la pizza!
Questi ed altri racconti animeranno il gruppo facebook del Trofeo Marcello Campobasso – Optimist Naples dove ogni giorno saranno caricate le immagini e le classifiche provvisorie e sin da oggi i concorrenti inseriranno i loro post e commenti dialogando nel linguaggio universale dello sport.



Infatti, la compagine straniera (147 atleti), la cui flotta più consistente viene dalla Grecia con 19 velisti, è quasi al completo; mentre la delegazione italiana, che conta complessivamente 118 partecipanti, è attesa tra stasera e domani mattina presto. Otto gli atleti del Savoia in gara, tra cui la giovane promessa Luigi Michelini.
Domani si potrà procedere all’assegnazione delle batterie e quindi allo start in acqua previsto per le 10.30. Le regate si svolgeranno il 4, il 5 e il 6 gennaio.
Ogni giorno, a partire dalla ore 8.00, tutti i concorrenti faranno colazione al Circolo con i prodotti offerti da Berna mentre al rientro dalle regate una sana merenda a base di yogurt, dessert, succhi di frutta e frullati freschi a marchio Parmalat faranno recuperare le energie ai ragazzi. La sera, di nuovo tutti al Circolo per la cena e per il video giornaliero proiettato su maxischermo per rivedere i momenti salienti della giornata.
”Questa oltremodo complessa macchina organizzativa, che ogni anno diventa più impegnativa con l’aumentare del numero dei concorrenti” – sottolinea il Presidente del Circolo Savoia Pippo Dalla Vecchia – “non sarebbe possibile se ogni anno i nostri partner non rinnovassero l’impegno di sostenerla e nuove aziende non entrassero a farne parte, devo pertanto ringraziare i nostri sponsor Banco di Napoli Spa, Berna, Ferrarelle, Garnell, MN Metropolitana di Napoli Spa, Original Marines che, oltre ad offrirci lì dove possibile i loro prodotti ci aiutano anche con un contributo economico”.



Oltre al prestigioso Trofeo Marcello Campobasso, istituito dalla Federazione Italiana Vela nel 1993 e affidato al Reale Yacht Club Canottieri Savoia di Napoli sin dalla prima edizione, verrà assegnato, come di consueto, il Trofeo Challenge Unicef, che premierà il timoniere primo classificato tra i nati nel 2001, il premio Branko Stancic per il concorrente regolarmente classificato proveniente da più lontano, e la Targa d’argento Irene Campobasso, assegnata alla concorrente 1° classificata. I primi dieci classificati di ciascuna categoria riceveranno in premio capi d’abbigliamento Original Marines.

Il Trofeo Marcello Campobasso si svolge con il patrocinio del Comune di Napoli, della Federazione Italiana Vela e dell'Associazione Italiana Classe Optimist.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©