Sport / Vari

Commenta Stampa

3° CAMPIONATO EUROPEO TRAINA COSTIERA


3° CAMPIONATO EUROPEO TRAINA COSTIERA
30/09/2008, 08:09

Un podio colorato di azzurro al Campionato Europeo di Traina Costiera che è stato disputato, da mercoledì a domenica, nella acque del litorale flegreo  e che ha visto la partecipazione di altre 100 angler in rappresentanza di sei nazioni del vecchio continente.

Ad indossare la medaglia d’oro di Campione d’Europa è stato l’equipaggio siciliano del Marlin Club di Siracusa composto da Giovanni Grimaldi, Paolino Uccello e Gianni Carnera che, sommando i  piazzamenti ottenuti nelle due giornate di gara, ha totalizzato 12 penalità, superando per una sola lunghezza il team di casa, della Lega Navale Italiana di Pozzuoli, (rappresentata da Ernesto Della Vecchia, Antonio Di Donato e Gianni Eretta) classificatosi con 13 penalità al secondo posto.  La medaglia di bronzo è andata invece all’equipaggio napoletano del   Fishing Club Posillipo ( Giacomo Bot, Francesco Russo e Rosario Russo) che con un Tonnetto alletterato  di oltre 4 kg , si è aggiudicato anche il riconoscimento riservato alla preda più prestigiosa.
Il premio per il maggior numero di catture, sfiorando i 20 kg. complessivi di pescato,  è andato invece ad un altro equipaggio della Lega Navale Italiana di Pozzuoli, Davide Castellano, Michele Prezioso e Pasquale Scotto di Luzio, che si erano aggiudicati, giovedì scorso, il Trofeo Dicearchia di pesca sportiva gara di prologo alla sfida internazionale.
L’evento sportivo è stato completato da un intenso programma di incontri e seminari – organizzati all’interno del Villaggio de Pescatori, allestito per l’occasione in collaborazione con il Comune di Pozzuoli ed Il Mercato Ittico all’ingrosso, sul tema della pesca sportiva e della tutela dell’ecosistema marino .
“E’ stata una vera e propria festa della pesca sportiva – ha commentato il presidente della LNI Pozzuoli , Silvio Luise – e degli sport del mare in generale.”  Non ci sono state, infatti,  solo le gare riservate agli atleti tesserati della Fipsas, ma anche una dimostrazione pratica di  Kayak fishing, le tecniche di  pesca  a traina da una canoa e soprattutto una originale  regata di “Velapesca”  . Protagonisti della sfida  i velisti della  Sezione di Pozzuoli , che hanno messo in luce anche inaspettate qualità da pescatori portando a terra prede di tutto rispetto. Al primo posto l’equipaggio di Haras, armatore Pasquale D’Angelo, con una palamita di oltre un chilo e seicento grammi. 
Lusinghieri riconoscimenti  per La Lega Navale di Pozzuoli  sono venuti dal Presidente del Settore Mare della FIPSAS, Marco Pisacane, e dal vice presidente della FIPS-M , Bojan Lobodan che nel corso della cerimonia di chiusura hanno annunciato la prossima sede del campionato, che da Europeo si trasforma in Mondiale è si disputerà tra un anno in Egitto. Un mondiale che nel 2011 potrebbe anche tornare a Pozzuoli proprio in considerazione dell’elevato livello organizzativo dimostrato dalla sezione puteolana della LNI.
Per il sindaco, Pasquale Giacobbe, il Campionato Europeo, è stata una importante occasione per far conoscere Pozzuoli ed il suo incomparabile patrimonio storico, monumentale e paesaggistico al di fuori dei confini del nostro paese, ma soprattutto rappresenta un ulteriore stimolo a completare i progetti per la riqualificazione del tessuto urbano e della linea di costa , dall’ex Sofer    al Rione Terra e  richiamare nuovi e qualificati flussi turistici.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©