Sport / Motorsport

Commenta Stampa

4° atto Yamaha R125 CUP: a Vallelunga De Pera firma una doppietta


4° atto Yamaha R125 CUP: a Vallelunga De Pera firma una doppietta
19/07/2013, 15:53

Gerno di Lesmo (MB), 17 luglio 2013Il quarto atto 2013 del trofeo Yamaha R125 CUP è andato in scena lo scorso fine settimana presso l’Autodromo “Piero Taruffi” di Vallelunga. Quindici piloti in sella alla YZF-R125 di Iwata si sono sfidati nella penultima tappa del monomarca tre diapason, compresa la nuova wild card Pietro Vignale al suo esordio stagionale. Programma diverso dal solito per l’appuntamento romano, con due sessioni di libere al sabato mattina e due turni di prove cronometrate al pomeriggio. Al termine dei primi venti minuti di qualifiche ufficiali il più veloce è a sorpresa Leonardo Albertini che col crono di 1’01”497 precede il capoclassifica Jacopo Gini, seguito da Davide Maio, Nicola Di Rago ed un ottimo Alessio Terziani. Al termine della seconda sessione di qualifica, iniziata subito dopo il consueto briefing con gli istruttori della Scuola Federale Corsetti, la pole passa nelle mani di Jacopo Gini che ferma il cronometro sul tempo di 1’01’’374. Seconda casella per Leonardo Albertini, mentre chiude la prima fila in crescita Cristian Di Lonardo. Alle loro spalle Maio e i fratelli De Pera. In settima posizione c’è Nicola Di Rago un po’ in difficoltà nelle prove. Poi il rientrante Alberto Gattavecchia ed Alessio Terziani e a seguire il resto dei giovani piloti.

All’ora di pranzo della domenica prende il via Gara 1. Il più veloce a partire è Jacopo Gini tallonato da Leonardo Albertini, subito dopo Cristian di Lonardo. Un po’ attardato in partenza Nicola Di Rago che transita settimo al primo giro. Al terzo passaggio è Giovanni De Pera ad accendere la lotta per il più alto gradino del podio, subito sfidato da Jacopo Gini. La coppia allunga su sette piloti alla caccia del terzo gradino del podio. Dopo un susseguirsi di sorpassi e di incroci di linee, a due giri dal termine, Giovanni De Pera rompe gli indugi e passa al comando tagliando il traguardo in prima posizione, seguito dal Gini che proprio all’ultimo giro commette un errore al tornantino, sbagliando marcia e perdendo cosi il contatto in vista della volata finale. A sette secondi transita in terza posizione Nicola Di Rago che ha la meglio in volata su Cristian di Lonardo, Davide Maio, Leonardo Albertini, Alessio Terziani, Lorenzo De Pera e Alberto Gattavecchia, autori di una gara emozionante e tutti racchiusi in meno di 7 decimi. Alle loro spalle bene Pietro Vignale, Simone Savarese, Nicolò Giri, Matteo Marracci, Luca Corsetti e Michele Milanesi. Il giro veloce è di Giovanni De Pera con il crono di 1’00’’838.

Gara 2 rivede tutti i concorrenti schierati in griglia e allo spegnersi dei semafori è sempre Jacopo Gini a prendere il comando. Ma Cristian di Lonardo apre subito i combattimenti e prende la testa del gruppo già al secondo giro. Alle loro spalle, intanto, guerra serrata fra cinque inseguitori tra i quali Giovanni De Pera. La seconda manche mostra un po’ di sana competizione tra i piloti con diversi sorpassi in particolare fra i primi sette. Davide Maio attacca alla Semaforo Cristian Di Lonardo che risponde immediatamente al Tornantino, mentre nelle retrovie continua a salire insieme a Giovanni De Pera anche Nicola Di Rago. Jacopo Gini intanto sfida Lorenzo De Pera e Leonardo Albertini. Giovanni De Pera sotto la bandiera a scacchi s’impone su Nicola Di Rago e Maio seguiti da Cristian Di Lonardo e Leonardo Albertini. Solo sesto posto per Jacopo Gini autore di diversi errori nella guida in gruppo. Settimo Lorenzo De Pera seguito da Alberto Gattavecchia, Alessio Terziani, Luca Corsetti, Matteo Marracci e Michele Milanesi. Peccato per le scivolate di Simone Savarese, Pietro Vignale e Nicolò Giri, costretti tutti al ritiro.

Giovanni De Pera si aggiudica cosi con due vittorie esaltanti la tappa di Vallelunga. Al suo fianco sul podio Nicola Di Rago, secondo, che recupera punti preziosi in classifica generale e Jacopo Gini, terzo, che mantiene la tabella gialla di leader di classifica.Prossimo e ultimo appuntamento stagionale all’autodromo di Adria il 5 e 6 ottobre 2013

 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©