Sport / Vari

Commenta Stampa

63° giro aereo internazionale di Sicilia, trionfa l’equipaggio di Rieti


63° giro aereo internazionale di Sicilia, trionfa l’equipaggio di Rieti
11/06/2012, 10:06

Palermo, 10 giugno 2012 - Al 63° giro aereo internazionale di Sicilia trionfa l’equipaggio di Rieti formato dai piloti Stefano Gambaro e Roberto Giovannetti. Seconda classificata la coppia Cadili-Mancini di Reggio Calabria, seguita dal duo Budini-Carpinteri di Arezzo.

Dominatori incontrastati di quest’edizione, Gambaro e Giovannetti si sono aggiudicati il primo posto anche nella gara di oggi con una velocità realizzata di 314 km/h, dopo aver già fatto registrare un’ottima prova nel rally aereo di ieri.

I due si sono conosciuti nel 1998 e hanno volato per la prima volta insieme in Alitalia: Stefano era comandante da poco, Roberto era appena entrato nel gruppo. Poi si sono persi di vista. “Ci siamo incontrati di nuovo nel 2011 e Stefano mi ha convinto a fare gare insieme - ricorda Giovannetti -. Tutto è nato come un gioco, uno scherzo”, mentre Gambaro confessa: “Ho chiesto a Roberto di farmi da socio in quest’avventura perché, io che sono una faina, mi sono trovato lui che è un ex pilota militare e volava col Tornado. E quindi chi meglio di lui mi poteva dare una mano a trovare le strade nei cieli?”.

L'aereo su cui hanno volato è un Falco F8 L, costruito nel 1959 e appartenuto solo ad altre due persone, prima di diventare di proprietà di Gambaro. “Una macchina eccezionale - sottolinea il team con orgoglio -: nell’ambiente dell'aviazione generale è un aereo stupendo e gli vogliamo tanto bene”.

“Ho fatto solo l’anno scorso il giro di Sicilia - precisa Gambaro - ed è un onore grandissimo averlo vinto, perché è una gara storica nello sport del volo a motore in Italia, anzi è la gara. E poi qui si sta benissimo, l’Aeroclub di Palermo è meraviglioso. Onore ai nostri amici che hanno concorso con noi con varie fortune o sfortune, comunque è sempre un’esperienza bellissima”.

“A me piace molto la Sicilia - aggiunge Giovannetti -, ci vengo spesso per lavoro ed è la terra dell’abbondanza, soprattutto culinaria: ogni rally qui si ingrassa di un paio di chili! Sono contento perché le giornate sono state splendide, mi sono anche abbronzato. I siciliani hanno il cuore grosso come la loro isola. Venirci, fare la gara e avere anche la fortuna di vincerla... un risultato ottimo”.

Un pubblico numeroso ha affollato Boccadifalco per seguire le due giornate del 63° giro aereo di Sicilia, ammirando le spettacolari esibizioni dei piloti acrobatici, dei velivoli civili e militari e dei modelli radiocomandati. I battesimi dell’aria non hanno mancato di regalare un’esperienza emozionante ai fortunati che hanno risposto correttamente ai quiz sulla storia dell’aviazione per vincere l’opportunità di un volo gratuito.

Grande soddisfazione per l’ottima riuscita dell’evento è stata espressa sia dal presidente dell’Aeroclub Beppe Albanese di Palermo, Giuseppe Lo Cicero, sia dal direttore del giro, Gianni Di Fede.



Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©