Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

CHI SALE E CHI SCENDE

8°giornata. Che brutta Inghilterra!


8°giornata. Che brutta Inghilterra!
18/06/2010, 22:06

L’ottava giornata è certamente quella più sorprendente di questi campionati del Mondo. Inattesa la sconfitta della Germania, per mano di una buona Serbia. Fuori pronostico i pareggi di Slovenia-USA, con grande rimonta statunitense e vittoria negata solo da errore arbitrale, e Inghilterra-Algeria. Assieme alla sconfitta della Spagna, quest’ultima partita diventa il “caso straordinario” di questa competizione. Ecco i voti:

CHI SALE: Germania-Serbia: Anche se con un risultato magro, questa partita si guadagna (per il momento) la palma di più spettacolare del Mondiale in corso. Azioni a ripetizione da una parte e dall’altra. Un espulsione, un bel gol in mezza girata, una traversa tedesca, una traversa e un palo serbo, un rigore sbagliato e tanti, ma tanti, capovolgimenti di fronte. Non avremmo visto molte reti, ma almeno c’erano due squadre assetate di vittoria e pronte a darsi battaglia fino all’ultimo secondo.  

Landon Donovan: Il talento dei Los Angeles Galaxy, da sempre emblema della nazionale statunitense, si carica sulle spalle l’intero gruppo conducendolo ad una epica rimonta mondiale. Sotto di due reti all’intervallo, recuperare sembrava impossibile. E invece Donovan prima accorcia le distanze con un siluro terra-aria al 3’. Poi si piazza tra le linee e diventa punto di riferimento per le azioni offensive. Dai suoi “tiri liberi” nascono le azioni più pericolose.


CHI SCENDE: Klose-Podolski: La coppia tedesco-polacca si trasforma in cinque giorni da punta di diamante ad anello debole della Germania. Il primo, seppur in rete, era stato opaco anche nella gara d’esordio. La sua seconda finisce dopo appena 37minuti. Doppio fallo (stupido) da dietro, prima su Ivanovic poi su Stankovic. Un’ingenuità non da lui. Il secondo perde 90’ a tirare da tutte le posizioni, con entrambi i piedi, senza centrare mai la porta. Eccezion fatta per il calcio di rigore, ma lì tira così male da farselo parare.

Koman Coulibaly: Perché un arbitro del Mali dirige una partita dei Campionati del Mondo? Chiedetelo alla FIFA. Chissà se saprà darvi spiegazioni. Chissà se in Mali c’è un campionato, poi. La scelta è comunque disastrosa. L’arbitro maliano è impacciato e confuso. Ammonisce troppo, e non regola il caratteraccio degli sloveni che, nel secondo tempo, si riducono a calciare anziché giocare a calcio. Cosa abbia visto sul gol del 3-2 annullato agli USA? Già che vi trovate, chiedete anche questo alla FIFA, perché nessuno lo ha capito.

Fabio Capello: Sembra la brutta copia dell’allenatore tanto acclamato fino ad un mese fa. Il problema sembra essere la gestione dello spogliatoio, dove tutti attaccano tutti. Ma anche a livello tattico la squadra appare mal gestita. Un’Inghilterra con lo schema “palla avanti e pedalare” non la si può proprio vedere. Ed il risultato è uno 0-0 contro i modesti magrebini. L’esigente stampa inglese lo metterà in croce. Lo facciamo anche noi! 


 

Commenta Stampa
di Salvatore Formisano
Riproduzione riservata ©