Sport / Motorsport

Commenta Stampa

A lonato gran successo del 21° trofeo del garda in notturna con 232 piloti


A  lonato gran successo del 21° trofeo del garda in notturna con 232 piloti
08/07/2013, 14:18

Lonato del Garda (Brescia). Sono stati ben 232 i piloti presenti alla 21.ma edizione del Trofeo del Garda del 6 luglio, nella classica e tradizionale “Notturna” di Lonato nella prova valida per la Coppa CSAI di Zona, Challenge Regional Cup e ultima prova del Trofeo Rok Cup area Nord prima della finale nazionale dell’8 settembre a Siena e delcampionato mondiale del 19 ottobre che si disputerà sempre a Lonato.

 

Anche quest’anno la “Notturna” sull’impianto del South Garda Karting si è rivelata un tappa particolarmente sentita, tanto da far registrare il nuovo record stagionale di presenze per una gara nazionale, caratterizzata dal solito e irresistibile fascino della competizione in notturna che questa volta si è conclusa allo scoccaredella Mezzanotte.

 

Dodici le categorie in pista, dalle nazionali 60 Baby, 60 Mini, KF3, KF2, KZ2, Prodriver AM e PRO, a tutte quelle della Rok Cup con Mini, Junior, Rok, Shifter e Super Rok.

 

KF3. Fra i partecipanti anche il giovane Giuliano Alesi, figlio del campione della F1 della Ferrari, che proprio a Lonato aveva iniziato quest’anno la sua avventura nel karting debuttando nella Winter Cup. A distanza di 5 mesi dopo aver preso parte anche ad alcune gare della WSK e del Campionato Italiano, è arrivato ora il primo podio per il non ancora 13.enne di Cologny, con un secondo posto ottenuto nella seconda Finale della “Notturna” in KF3 alle spalle del pilota di Salò Leonardo Lorandi, che da parte sua ha potuto festeggiare la sua prima vittoria in questa categoria dopo aver dominato fino allo scorso anno nella 60 Mini. Doppietta vincente quindi per il team bresciano Baby Race, con Leonardo Lorandi e Giuliano Alesi al primo e secondo posto, tutti e due su Tony Kart-Parilla. Terzo si è piazzato Jacpo Gheno (Parolin-Tm). Nella prima finale il successo era stato ottenuto da Marco Ripamonti su Tony Kart-Vortex su Gheno e Mickael Grosso (Tony Kart-Vortex).

 

KF2. Successo pieno per la Baby Race anche in KF2, con il venezuelano Sidney Gomez (Tony Kart-Tm) sul primo gradino del podio in ambedue le Finali. Nella prima finale Gomez ha preceduto Armando Iannaccone (GP-Tm) e Marco Cattivelli (Tony Kart-Vortex), in gara-2 secondo si è classificato Alessandro Pandolfi (Intrepid-Tm) e terzo Iannaccone.   

 

KZ2. Nella categoria più potente, la KZ2 con 28 piloti, al successo di Simone Brenna (TBKart-Modena) nella prima finale, ha risposto in Finale-2 Massimo Dante (Maranello-Tm) con una vittoria ottenuta davanti allo stesso Brenna e Lorenzo Lapina (Maranello Modena), dopo che in un incidente nella prima parte di gara si sono autoeliminati Loris Spinelli (CRG-Tm) e Luca Tilloca (Maranello-Tm) mentre lottavano per la prima posizione.

 

PRODRIVER AM. Nell’affollata Prodriver AM, con 30 piloti al via, nella prima Finale si è imposto Alessandro Zanoni (Praga-Tm), ritirato poi in gara-2 dopo il primo giro. In questaseconda finale il successo è andato a Sergio Lattanzi (CRG-Tm) su Marco Cardinaletti (CRG-Tm) e Michele Gregori (Birel-Tm).

 

PRODRIVER PRO. Nella Prodriver PRO, con 26 piloti, è stato Devid De Luchi (Parolin-Tm) ad ottenere il successo in ambedue le finali vincendole su Andrea Tonoli (Energy-Tm) secondo sia in gara-1 che in gara-2. La terza posizione è andata in gara-1 a Marco Vannini (Tony Kart-Vortex), in gara-2 a Fabio Danti (Maranello-Tm).    

 60 MINI. Nella 60 Mini, con 23 piloti, in gara-1 ha vinto Marzio Moretti su Nicola Abrusci e Francesco Sabella, tutti su Tony Kart-Lke. In gara-2 il successo è stato ottenuto da Danny Carenini (Top Kart-Lke) con Abrusci a Sabella ancora al secondo e terzoposto.

 60 BABY. Nella più piccoladelle categorie, nella 60 Baby, doppietta di Damiano Gualandri (TonyKart-Lke), vincitore di ambedue le gare davanti a Tommaso Chiappini (Top Kart-Parilla). Terzo in gara-1 si è piazzato Federico Molteni (Tony Kart-Parilla), in gara-2 Filippo Chiamenti (Intrepid-Lke).

 CATEGORIE ROK. Nelle categorie Rok, nella Mini Rok la finale è stata vinta da Domenico Cicognini (Art GP-Vortex) su Nicola Bizzotto (Top Kart) e Tommaso Sciarra. Nella Junior successo per Cosimo Durante (Tony Kart) su Danilo Albanese (Kosmic) e Matteo Greco (Tony Kart. Nella Rok ha avuto la meglio Marco Bonfanti(Tony Kart) su Giuseppe Gaglianò (Tony Kart) e Andrea Aldera (Tony Kart). Nella Super Rok ha dominato Alessandro Vantini (CRG) su Alessio Costantini e Mattia Melis, ambedue su Kosmic. Nella categoria con il cambio, la Rok Shifter, ha vinto Andrea Fontana (Kalì-Kart) su Cristian Curti (Tony Kart) e Alessandro Granelli (Kosmic).

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©