Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

A Cagliari esordio di Santacroce


A Cagliari esordio di Santacroce
08/11/2010, 15:11

Una settimana cruciale con la doppia trasferta di Cagliari e Lazio. Un doppio risultato positivo potrebbe lanciare definitivamente il Napoli nell’elite del campionato. In caso contrario le ambizioni si potrebbero ridimensionare e soprattutto la stanchezza tornerebbe a farsi sentire. Mister Mazzarri probabilmente si troverà a fare i conti nuovamente con il turnover. Questi due giorni sono fondamentali, per capire le condizioni psicofisiche dei giocatori. A Cagliari dovrebbero rientrare diversi titolari, tenuti fuori ieri contro il Parma. Bisogna dosare le forze, però, visto che domenica c’è poi la Lazio, capolista, di Edi Reja. Partendo dalla difesa un’occasione sarà data a Fabiano Santacroce. Sarà per lui l’esordio in campionato e una delle ultime opportunità per dimostrare il suo valore e rimanere in azzurro. Potrebbe rientrare Cannavaro a dirigere la linea a tre, anche se Cribari si è ben comportato contro i gialloblù. Probabile un turno di riposo a Campagnaro, che ha giocato per novanta minuti nelle ultime tre partite (Brescia, Liverpool e Parma) e che ieri sul finale della gara sembrava particolarmente affaticato. A centrocampo Zuniga è apparso in grande spolvero, potrebbe giocare lui mercoledì e a Maggio toccherebbe il match clou con la Lazio, domenica alle 12.30. Sulla fascia opposta, a sinistra non è dispiaciuto Vitale: tutto dipenderà dalle condizioni fisiche, e psicologiche, di Dossena, uscito a pezzi da Anfield. Sia per un affaticamento muscolare sia, soprattutto, per gli errori difensivi che hanno permesso ai red di ribaltare ilrisultato. In mezzo al campo potrebbe usufruire di un turno di riposo Pazienza, comunque uno dei più in forma. Al suo posto Gargano, che ieri ha giocato solo uno scampolo di partita. Il vero rebus riguarda il tridente. Cavani e Lavezzi sono in gran forma, ma devono essere usati con il contagocce perchè il 17 novembre hanno anche un impegno con le loro nazionali, in Cile e in Qatar. Anche Hamsik sembra leggermente affaticato, Mazzarri per fortuna gli ha risparmiato gli ultimi 25 minuti. L’unica alternativa in attacco rimane Sosa. Il principito è apparso in progresso ma ancora abbastanza lontano dalla migliore condizione. I colpi tecnici di cui è capace i tifosi del Napoli ancora non li hanno visti.Alla fine Mazzarri sidovrebbe affidare alla coppia d’attacco Cavani-Lavezzi. È importante uscire dal Sant’Elia con un risultato positivo.

Fonte: Il Mattino

Commenta Stampa
di Salvatore Formisano
Riproduzione riservata ©